Siamo praticamente alla fine dell’anno e meno che di qualche notizia eclatante a seguito di un annuncio ufficiale è molto improbabile che cambi qualcosa. Si possono tirare le somme del 2017 di Samsung in sostanza.

Dall’esplosione degli smartphone a quello delle vendite

La compagnia sud coreana è uscia dal 2016 con una pesante nuvola nera al seguito. Il fatto che i suoi Galaxy Note 7 esplodevano era un danno d’immagine veramente enorme. Un dispositivo che esplode non è una cosa da poco, metteva seriamente a rischio la vita degli utenti. Chi si sarebbe più fidato a comprare un dispositivo dalla stessa compagnia? Ma le cose sono andate bene dopo le scuse ufficiali.

Con il lancio in aprile dei suoi Galaxy S8 e S8 Plus ha riconquistato il suo posto come leader nel settore nella produzione degli smartphone. Non si tratta dei migliori dispositivi la fuori in tutto e per tutto, ma sono i più equilibrati.

Non contenti, e con una sana dose di coraggio, ad agosto hanno anche rilasciato il successore dello smartphone esplosivo, il Galaxy Note 8, che è risultato essere un dispositivo eccellente e completamente sicuro.

Sul lato di questi dispositivi l’unica parte deludente è stato il lancio di Bixby, la versione di Samsung di Google Assistant che però non aggiunge niente e a volte risulta peggiore. Bixby si è anche preso un bottone ufficiale al lato degli smartphone che ora risulta inutile per chi non lo usasse in quanto non si può riprogrammare.

Mentre le vendite dei cellulari vanno bene quelle di TV e monitor QLED non molto. I televisori OLED di LG risultano migliori in tutto vincendo a mani basse la sfida.

Tolto lo scandalo di corruzione del dirigente dell’azienda, un argomento che appartiene ad altri lidi, l’anno di Samsung è stato eccezionale, trascinato dal settore degli smartphone. Manca poco al 2018 e già a febbraio sembrerebbe che potremmo ammirare il Galaxy S9 il che preannuncia un’altra ottima annata.