Samsung S-Patch3
Samsung S-Patch3: a che serve?

Samsung S-Patch3 è un nuovo dispositivo wearable ideato dal colosso sudcoreano. Questo device indossabile ha da poco ricevuto la certificazione dalla FCC (Federal Communications Commission). Pur non rivelando alcun dettaglio tecnico in merito a questo dispositivo, questa certificazione ci fa capire che S-Patch3 potrebbe molto presto essere immesso sul mercato, anche se non siamo in grado di stabilire con esattezza quando avverrà ciò.

A che serve Samsung S-Patch3

Al CES 2016 di Las Vegas Samsung mostrò un primo prototipo di questo wearable. Come avrete già intuito, l’unica fonte da cui possiamo attingere per scoprire in anteprima quali features potrà vantare il Samsung S-Patch3 è proprio questo prototipo visto alla fiera hi-tech più importante dell’anno.  In base a quanto visto un anno e mezzo fa al CES 2016, S-Patch3 dovrebbe permettere di:

  • Leggere informazioni inerenti i parametri vitali dell’utente che lo indossa (a proposito il dispositivo potrebbe essere indossato a mo’ di fascia, così che possa appoggiarsi al petto e offrire una certa precisione);
  • Monitorare la propria frequenza cardiaca e mostrarne i risultati in tempo reale;
  • Grazie al bio-processore è possibile eseguire una sorta di ECG (elettrocardiogramma);
  • Monitorare il flusso del sangue e la quantità di grasso presente nei vasi;
  • Trasferire tutti i dati raccolti ad uno smartphone collegato in Bluetooth;
  • Condividere i dati raccolti con il proprio medico o con una struttura sanitaria.
Leggi anche:  Samsung Galaxy S9 e S9 Plus arriveranno con un mese di anticipo e Snapdragon 845

Per farvi un’idea di come funzioni il Samsung S-Patch3 sarebbe meglio che visualizzaste il video in basso. Si tratta della demo vista un anno e mezzo fa al Consumer Electronics Show 2016 di Las Vegas. Buona visione!