Sony PlayStation 3
Sony annuncia la cessazione definitiva della produzione di PlayStation 3, una lacrimuccia di nostalgia solca le nostre guance, addio PS3, non ti dimenticheremo mai!

 

Sapevamo che prima o poi sarebbe successo ma, come avvenuto in passato per la prima gloriosa PlayStation e per l’adorata figlioccia PlayStation 2, purtroppo, dopo ben 11 anni di onorata carriera, è arrivato il momento di dire addio ad una nuova compagna di tante avventure. PlayStation 3 è vicina alla sua fine.

Sulla pagina ufficiale della console sul sito giapponese di PlayStation, difatti, c’è stato un piccolo ma importante aggiornamento, come riportato da Gematsu (visto che il nostro giapponese è un po’ arrugginito), è comparsa la dicitura “Shipments are scheduled to end soon”. Ovviamente la cessazione delle spedizioni di nuove PlayStation 3 corrisponde in maniera abbastanza ovvia alla cessazione della produzione e, secondo un tweet di un non meglio specificato negozio giapponese con sede a Kurume, Fukuoka, che dice di aver ricevuto una notifica diretta da Sony, quel “soon” significa “fine marzo”.

 

 

La notizia non ci sorprende visto che ormai PlayStation 4 è arrivata sugli scaffali dei negozi da 3 anni e mezzo ma, dopo ben 11 anni di onoratissima carriera, è sempre difficile rassegnarsi all’idea che una console che è diventata parte integrante delle vite di tutti noi a partire dal novembre del 2006 stia per diventare un lontano ricordo.

PlayStation 4 ha dovuto faticare parecchio per entrare nei nostri cuori visto che la prima grande esclusiva per la console Sony fu Metal Gear Solid V: The Phantom Pain uscito solo ad inizio 2015 e, proprio per questo motivo, molti di noi sono rimasti ancorati alla ‘vecchia’ PlayStation 3 che invece vantava e vanta ancora un parco titoli impressionante.

Purtroppo, come era già accaduto in precedenza per PlayStation e PlayStation 2, dovremo rassegnarsi al tempo che scorre inesorabile e, anche se PlayStation 3 è stata una compagna insostituibile, dobbiamo lasciarla andare.

Addio cara PlayStation 3, non ti dimenticheremo mai.