Microsoft al lavoro su Dynamic Lock per aumentare le misure di sicurezza dei dispositivi

Windows 10 sin dalla sua prima data di rilascio ha dimostrato di avere un occhio di riguardo alla sicurezza. A quanto pare l’azienda di Redmond vuole accelerare su questo fronte, qualche ora fa è infatti emersa una screenshot che mostra una nuova funzione a cui la compagnia starebbe lavorando: Dynamic Lock.

Tra le impostazioni appare la funzione Dynamic Lock

Se state usando un portatile non importerà abbassare lo schermo per bloccarlo, e se state usando un tablet non servirà premere alcun pulsante. Basterà allontanarsi dallo schermo e grazie alla fotocamera (o webcam), il dispositivo capirà che è il momento di mettersi al sicuro da occhi e mani indiscrete. La nuova funzionalità va ad abbinarsi a Windows Hello, che come molti si ricorderanno fu introdotta sullo stesso Windows 10 per facilitare le operazioni di sblocco grazie a rilevamento facciale o sensore di impronte digitali disponibile su alcuni dispositivi. Grazie ad Hello molti utenti hanno detto addio ai vecchi pin o password richiesti dal sistema operativo per effettuare il login. Dynamic Lock opera dunque all’inverso sfruttando gli stessi principi.

Molti apprezzeranno lo sforzo notevole di Microsoft nell’introdurre una funzione simile sull’ultima versione del sistema operativo. Tuttavia è lecito pensare che se Windows Hello consisteva nell’attivazione della fotocamera soltanto per lo sblocco, Dynamic Lock sarà costantemente alla ricerca del nostro volto. Come molti avranno già intuito ciò influisce positivamente sulla sicurezza dei dati salvati sul computer, ma significa anche fotocamera attiva in modo costante sull’utente davanti allo schermo. Insomma deve esserci molta fiducia nei confronti di Microsoft se decideremo di attivare questa feature che oltre a poter incidere sulla privacy, può consistere in un calo drastico nelle prestazioni della batteria.