Sembra davvero non esserci pace per Samsung che, dopo il caso legato al Galaxy Note 7, ha visto oggi scatenarsi sul web un “tam tam mediatico” legato ad un altro prodotto della serie Note. Un utente infatti ha reso noto, con tanto di fotografie, che il proprio Galaxy Note 5 presenta un preoccupante rigonfiamento della batteria. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

I colleghi di Phonearena hanno ricevuto in redazione le fotografie di questo Note 5 con il rigonfiamento posteriore, che potete vedere nella galleria fotografica sottostante. Il proprietario del dispositivo ha spiegato che da diverse settimane il phablet mostrava un comportamento anomalo in relazione all’autonomia.

L’utente infatti aveva difficoltà nel ricaricare il Note 5 (tanto da ipotizzare inizialmente un problema al caricabatteria), il dispositivo inoltre si spegneva improvvisamente pur visualizzando una percentuale di carica residua del 60%. Infine, durante una ricarica, il terminale ha mostrato questo rigonfiamento anomalo.

Ora, è bene sottolineare che il caso del Galaxy Note 7 ha creato una sorta di “psicosi di massa”. Non ci sono dubbi sul fatto che questo specifico Galaxy Note 5 abbia mostrato un problema importante, ma è chiaro che questo non implichi la presenza della medesima criticità su tutti i Note 5 presenti sul mercato.

Questo però è purtroppo lo scotto da pagare per Samsung, che probabilmente ha sottovalutato il caso del Note 7, gestendolo non proprio in maniera impeccabile, soprattutto da un punto di vista della comunicazione verso l’esterno. Insomma, l’azienda coreana sembra davvero non trovare pace, ma in ogni caso è davvero arrivato il momento di porre la parola fine a questa vicenda.

CREDIT IMAGE: Phonearena