HTC Bolt
HTC Bolt, il primo smartphone dell’azienda taiwanese a proporre Android Nougat nativamente

HTC Bolt sarà il primo smartphone proposto dall’azienda taiwanese ad adottare come sistema operativo l’ultimo arrivato Android 7.0 Nougat. Il dispositivo è il quarto ad imbarcare l’ultimo OS di Google nativamente dopo LG V20, Google Pixel e Google Pixel XL.

Come ogni anno, gli utenti si domandano quale sarà la casa costruttrice più celere a fornire aggiornamenti e nuovi terminali con l’ultima versione del sistema operativo mobile più amato e diffuso del mondo. Quest’anno, però, in questa particolare lista si inserirà una società in forte difficoltà finanziaria, ma che tenta con grande sforzo di tornare agli antichi splendori: HTC.

Il colosso taiwanese, infatti, forte della nuova partnership strategica con Big G, che ha portato allo sviluppo ed alla produzione della serie “Pixel”, ha intenzione di proporre sul mercato un nuovo super smartphone con Android Nougat nativo.

HTC Bolt, nessuna informazione circa le possibili specifiche tecniche

Non si hanno informazioni o rumors circa le possibili specifiche tecniche di cui sarà dotato il device. Una cosa però è certa: il dispositivo si andrà a posizionare nella fascia di mercato “top di gamma” e, dunque, sarà dotato di caratteristiche tecniche di rilievo. Le uniche certezze, invece, riguardano la presenza di Android 7.0 Nougat e dell’interfaccia “Sense 8”, già presente su HTC 10.

Il terminale, con nome in codice “Acadia”, farà la sua comparsa sul mercato entro la fine del mese e sarà commercializzato esclusivamente in alcune continenti, tra cui quello europeo. Nello specifico si tratta di Europa, Medio-Oriente ed Asia. Per quanto riguarda il prezzo, infine, non si ha alcuna notizia ufficiale, ma presumibilmente potrebbe attestarsi intorno ai 500/600 euro al cambio attuale (circa 550/650 dollari statunitensi). Non ci resta che attendere ulteriori informazioni e notizie ufficiali in merito, per ogni novità continua a seguirci su Tecnoandroid.it!