Rolls-Royce
Rolls-Royce Next Vision 100 – auto extra lusso a guida autonoma

Rolls-Royce presenta Next Vision 100 l’auto, di lusso per eccellenza, a guida autonoma. Non solo auto per i comuni mortali, anche i brand di lusso si preparano al futuro delle driverless car.

Il marchio di auto extra-lusso più famoso al mondo entra nel futuro con la presentazione di Next Vision 100, una Rolls a guida autonoma che definire automobile è alquanto riduttivo. Il massimo della tecnologia e della classe su quattro ruote. Il nome rappresenta le intenzioni del brand, facente parte del gruppo BMW, per i prossimi 100 anni.

Rolls-Royce Next Vision 100: lusso senza guidatore

Rolls-Royce

Tra qualche anno molti autisti di Rolls perderanno il lavoro non per una crisi economica oppure per un licenziamento per giusta causa, semplicemente perché le auto si guideranno da sole. Il futuro della mobilità su quattro ruote, e non solo, è ormai segnato. Le auto non avranno più bisogno di uno chauffeur.

“Oggi, Rolls-Royce, marchio di lusso leader nel mondo, ha definito il futuro della mobilità di lusso” dichiara Torsten Müller-Ötvös, amministratore delegato, Rolls-Royce Motor Cars durante  un evento spettacolare al Roundhouse di Londra. Nelle dichiarazioni successive dell’amministratore delegato si fa riferimento ad altre auto autonome del tutto “anonime“, è chiaro che parli delle auto di Google.

La vettura è racchiusa da un tettuccio di vetro e il materiale esterno, “Crystal Water“, della superficie inferiore rende il look dell’auto tale da sembrare che stia galleggiando. Il tettuccio e la portiera hanno un’apertura tale da consentire l’accesso all’auto stando in piedi. La calandra è quella della Pantheon e il cofano è il tipico lungo delle Rolls. La Next Vision 100 sarà equipaggiata con un propulsore a zero emissioni posto su una “sospensione avanzata“, anche se un portavoce di Rolls ha rifiutato di entrare nel dettaglio sul tipo di motore. Sarà elettrico? Ad azoto? Con campi magnetici? Probabilmente nemmeno quelli di Rolls lo sanno per certo.

Quello che è certo è che i futuri acquirenti della Next Vision potranno decidere come vogliono il proprio modello, ogni esemplare sarà un pezzo unico. L’interno è realizzato come un salotto, con un tettuccio a conchiglia che racchiude gli “ospiti” in un silenzioso bunker. All’interno un piccolo divano di seta retroilluminato in modo che appaia come se si stesse galleggiando. Il resto della cabina è circondata da legno di Macassar e sul pianale un tappeto di lana a pelo lungo color avorio. Di fronte al divano uno schermo da 60 pollici

La vettura è controllata da un programma interattivo denominato “Eleanor“, così chiamato perché fu la musa di Charles Sykes, che scolpì l’originale Sprit of Ecstasy, la tipica icona delle Rolls presente su ogni vettura. Il programma funziona come un autista e un assistente, saprà tutto dei suoi ospiti anticipandone persino i desideri. Il prezzo? Non si conosce, ma meglio non saperlo.