Samsung Galaxy C7 appare su Geekbench

Emergono da Geekbench i primi benchmark riguardo al Samsung Galaxy C7 il "top gamma" della nuova serie C del produttore sudcoreano. Il dispositivo si piazzerà nella fascia medio alta del mercato e avrà una scocca in metallo unibody.

Galaxy C7

Samsung è incline a inaugurare una nuova lineup di smartphone che probabilmente si chiamerà serie C e andrà ad affiancarsi alla fortunatissima Galaxy S Series e alla A Series. I rispettivi C3, C5 e C7 debutteranno per primi, ma nelle ultime ore sono emersi i primi benchmark relativi al Samsung Galaxy C7 che ne svelano i principali dettagli della scheda tecnica. I device che faranno parte della C Series avranno una scocca unibody interamente in metallo e dovrebbero essere, almeno inizialmente, un’esclusiva per il solo mercato Cinese per poi espandersi successivamente anche ad altri paesi.

Samsung Galaxy C7: le specifiche tecniche riportate da Geekbench

Il nome in codice del Samsung Galaxy C7 è SM-C7000, mentre i dati emersi dal benchmark relativi al dispositivo mettono in luce un SoC Qualcomm Snapdragon 625 (Octa-Core con frequenza di clock pari a 2.02 GHz) affiancato da una GPU Adreno 506 e ben 4 GB di memoria RAM che molto probabilmente garantiranno un’ottima user experience e rari ricamenti di app e giochi che si trovano in background durante l’uso multitasking. Questo è lo stesso SoC che verrà integrato sul prossimo Asus Zenfone 3.

Il device avrà uno schermo da 5.5 pollici con risoluzione Full HD e verrà lanciato con l’ultima versione del sistema operativo di Big G, ovvero Android 6.0.1 Marshmallow.

Al momento non ci sono ulteriori dettagli, ma sembra proprio che gli smartphone appartenenti a questa serie C saranno di fascia medio alta.
Se Samsung offrirà un buon supporto software e soprattutto se commercializzerà questi dispositivi anche nel nostro mercato a prezzi interessanti, potrebbe essere un’ottima mossa di marketing per ampliare la scelta dei modelli nella fascia media del produttore.
Non è da escludere che in futuro possano arrivare delle varianti “Max” di questi modelli che integrano una potente batteria con parecchi mAh.

Al momento sono soltanto supposizioni e quindi bisognerà attendere i prossimi mesi per scoprire ulteriori dettagli.