data center microsoft

Microsoft è in procinto di acquistare un data center in Germania in modo da difendere tutti i propri clienti dal possibile spionaggio del governo americano. In questo modo la sicurezza di tutti coloro che affidano i dati a Microsoft sarà completamente al sicuro e lontana dagli occhi dei 007.

Microsoft in collaborazione con T-Systems e Deutsche Telekom sta costruendo ben 2 data center in Germania e saranno completati entro la fine del 2016. La decisione è stata presa dopo lo scandalo del «datagate» esploso nel 2013 quando Edward Snowden mise a disposizione di alcuni giornalisti numerosi documenti top secret dove veniva evidenziato come l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale statunitense (NSA) in complicità con servizi segreti di altri paesi aveva rubato dati sensibili sia di società che di privati.

Questa rivoluzione permetterà al colosso tecnologico americano di aumentare esponenzialmente la sicurezza e la privacy dei propri consumatori in modo da contrastare l’egemonia di grandi società come Google, Amazon e Oracle.

Satya Nadella, amministratore delegato di Microsoft, ha dichiarato in un’intervista al Financial Times che l’obbiettivo della società è quello di acquisire nuovamente la fiducia dei consumatori dopo il problema del datagate: «Dobbiamo riacquistare la fiducia dei nostri clienti ed essere operativi su scala mondiale. È la nostra base per fare business e di come proseguiremo a farlo».

I Data Center in Germania della Microsoft saranno a prova di NSA

Ma costruire i data center in Europa potrebbe essere una arma a doppio taglio, infatti, anche se acquisire i dati passando per Berlino sembra essere complicato non è impossibile. La stessa Microsoft ha dichiarato che i suoi dipendenti non avranno alcun accesso senza il conenso di T-Systems. In questo modo si complicano le richieste che potrebbero arrivare dagli Stati Uniti per prelevare i dati.

Le infrastrutture cloud sono a prova di spia e i dati saranno completamente crittografati. Da oggi l’NSA dovrà chiedere informazioni direttamente alla Deutsche Telekom oppure con il governo tedesco.

Purtroppo i clienti di Microsoft dovranno pagare un extra costo per memorizzare tutti i dati all’interno di questi nuovi data center in Germania. Un altro fattore da considerare è quello che i dati anche se sono al sicuro in Germania possono essere accessibili addirittura dai servizi segreti Europei e quindi divulgare dati ed informazioni di cittadini americani all’Europa.

Probabilmente il governo di Washington potrebbe avviare un’azione legale per fare in modo che i dati contenuti nei server presenti in Europa siano accessibili anche ai servizi segreti USA.