xiaomi
Xiaomi

Xiaomi sarebbe assolutamente intenzionata a lanciare sul mercato un suo laptop. I rumors vorrebbero questo prodotto pronto per il lancio sul mercato ad inizio 2016. A quanto pare, il quarto produttore di smartphone al mondo starebbe collaborando sia con Foxconn che con Inventec per realizzare questo computer portatile.

Xiaomi sarebbe intenta a pianificare un notebook con un display da 15 pollici di diagonale con un ottimo rapporto qualità prezzo, in grado di operare con una distribuzione GNU/Linux. Sarebbe una mossa alla Xiaomi in tutto e per tutto, se fosse confermata.

Secondo Digitimes, sito taiwanese che si occupa di tecnologia, Xiaomi vorrebbe creare un prodotto in grado di rendere GNU/Linux un sistema mainstream ma i rumors vogliono il progetto ancora ad un livello embrionale.

Non è la prima volta che ci giungono voci di corridoio su Xiaomi e la sua voglia di immettere sul mercato un laptop con Linux all’interno e, sia le vecchie che le nuove, confermano i medesimi aspetti. Potrebbe essere una bufala? Certamente, non vi è alcuna certezza ancora. Quello che è certo è che le fonti che hanno informato Digitimes provengono da un ambiente interno ma il portatile, fisicamente, non esiste ancora; è tuttora in fase di progettazione e sviluppo e il suo lancio non è assolutamente garantito.

Leggi anche:  Xiaomi, incredibile: ora potete acquistare i suoi smartphone anche da Trony

Xiaomi, dal canto suo, ha dimostrato di non essere solo ed esclusivamente un’azienda che produce smartphone che utilizzano una ROM di Android (MIUI). Infatti, la sua gamma di prodotti si sta via via allargando e non stupirebbe l’ingresso di un pc portatile.

Analizzando lo stile Xiaomi che è solita vendere prodotti con una identità piuttosto collegata fra hardware e software, è possibile ipotizzare che, qualora il notebook dovesse vedere la luce, non avrà preinstallata una qualsiasi distribuzione di GNU/Linux (tipo Debian, Fedora, Arch Linux o la più famosa Ubuntu) sviluppata da altri organi o aziende ma, con molta probabilità, potrebbe lanciarne una propria. Logicamente basata su una di quelle già esistenti. Un po’ come è accaduto per MIUI.

Noi cercheremo di tenere monitorate le notizie che riguardano Xiaomi ma, per quel poco che ne sappiamo, potrebbe piacervi questo eventuale laptop?