IMG_1735

Asus, oltre ad aver prodotto un grandissimo numero di tablet e altri tipi di device, non molto tempo fa ha deciso di realizzare un dispositivo “particolare”: un tablet che fosse in grado di trasformarsi in laptop. Il suo nome è Asus Transformer Pad TF701T ed è, come scritto poco sopra, un tablet che, all’interno della confezione originale, integra una tastiera dock in grado di trasformare il device in un vero e proprio computer portatile. Con un ringraziamento particolare a Asus Italia per averci fornito il prodotto da testare e recensire, eccovi di seguito la nostra recensione completa.

Estetica

IMG_1747

L’Asus Transformer Pad TF701T è un “normale” tablet con display da 10.1 pollici, quindi di dimensioni pari a 263 x 180.8 x 8.9 millimetri. Il peso, senza il dock, è di circa 570 grammi, sicuramente in linea con gli altri dispositivi del settore.

Sulla parte anteriore del device non è stato posizionato alcun tasto fisico, i pulsanti sono on-screen (ovvero non sporgeranno dal tablet); ottima scelta per offrire una maggior libertà all’utente e non occupare spazio prezioso con tasti “ingombranti”. Sul retro, invece, oltre che la scritta Asus, sarà possibile trovare il tasto per aumentare/diminuire il volume e la fotocamera principale.

La scocca è completamente in plastica, con parte posteriore metallizzata e marchio in rilievo, dobbiamo ammetterlo, veramente elegante. Il tablet, completamente di colore nero, forse presenta una cornice fin troppo “spessa” lasciando uno spazio per il display vero e proprio abbastanza ridotto. Osservando il device, infatti, verrete prima di tutto attirati dalla cornice nera, poi, al centro, vedrete apparire lo schermo. Se Asus avesse deciso di integrare una cornice “meno spessa” avrebbe sicuramente soddisfatto un più ampio numero di utenti.

Oltre a questo, sui lati, è possibile trovare il pulsante per l’accensione/spegnimento, le porte micro-USB, jack da 3.5mm, mini-HDMI (per collegare il tablet alla TV) e tutte le “prese” per collegarlo al dock. Da un punto di vista puramente estetico l’Asus Transformer Pad TF701T potrebbe apparire come un normale device di questo tipo, ma invece la caratteristica principale è proprio una tastiera/dock in grado di trasformarlo in vero computer portatile.

Questa presenta dimensioni “nella media” con 263 x 180.8 x 7 millimetri ed un peso di 570 grammi. Anch’essa di colore completamente nero (quasi tendente al grigio), è realizzata completamente in plastica e, sulla parte posteriore, presenta piccoli “piedini in gomma” che vi permetteranno di appoggiarla su qualsiasi superficie senza che possa rovinarla. Per il corretto posizionamento del tablet, inoltre, trovate anche  perfetti agganci che bloccheranno completamente il device (per rimuoverlo sarà infatti necessario spostare una levetta). Da un punto di vista puramente estetico la tastiera è veramente ben fatta, utile l’idea di integrare anche un trackpad (tipo mouse) che aiuterà l’utente a selezionare le varie app, senza dover necessariamente toccare il display.

Hardware

L’Asus Transformer Pad TF701T presenta, come detto in precedenza, un display da 10.1 pollici IPS HD con risoluzione a 2560 x 1600 pixel. Dai nostri test abbiamo potuto effettivamente verificare la buona fattura dello schermo integrato da Asus, sebbene non sia la massima risoluzione possibile, dobbiamo ammettere che i dettagli risultano essere vivi e ben definiti. La qualità raggiunta è ottima, anche se naturalmente non eccellente. La luminosità, regolata automaticamente dal sistema, saprà aiutarvi per una migliore esperienza utente; tuttavia, se siete alla ricerca di un tablet che vi permetta di poter scorgere anche il minimo dettaglio in una fotografia, allora l’Asus Transformer Pad TF701T è il dispositivo che fa per voi.

Il processore integrato è un NVIDIA Tegra 4 quad-core con frequenza di clock a 1.9GHz. Come per tutti i prodotti da noi recensiti, per testare la qualità della CPU abbiamo provato ad installare il test benchmarnk AnTuTu ed il risultato è stato più che buono: 24’397 punti. Naturalmente, da un prodotto con un Tegra 4 forse ci saremmo potuti aspettare di più, ma del resto possiamo affermare che essersi posizionato nel range tra i 20’000 ed i 30’000 punti può essere più che accettabile. La risposta alle sollecitazioni software, invece, è risultata più che perfetta; la navigazione nei menù è fluida e le applicazioni vengono caricate rapidamente senza problemi; tuttavia, se dovessimo avviare un gioco che richiede una grande potenza di elaborazione, tipo Asphalt 8, rimarremmo veramente delusi. Il Tegra 4, e la corrispondente GPU, non riescono a supportare completamente il gioco e l’esperienza conclusiva sarà piena di lag (ovvero con riproduzione a scatti).

La memoria RAM è di “soli” 2 GB, mentre quella interna varierà tra 32/64 GB con la possibilità di espanderla tramite microSD fino a ben 128 GB di spazio complessivo. Ottima scelta da parte di Asus, gli utenti avranno quindi a disposizione una memoria degna di un “mini” computer.

Concludono le specifiche tecniche tutte le connettività di base come Wi-Fi e Bluetooth 3.0, oltre che le prese jack 3.5mm (per la riproduzione audio tramite cuffie), micro-USB (per il collegamento del device al computer) e mini-HDMI (per la riproduzione di video e audio su TV, cavo non incluso nella confezione).

Fotocamera

IMG_1706

Per un tablet, a differenza degli smartphone, il comparto fotografico non risulta essere così fondamentale. Nonostante questo, se guardate alcune riprese televisive, è possibile notare delle persone che effettuano video e foto con tra le mani dispositivi da oltre 9 pollici di diagonale. Per questo motivo abbiamo deciso di aprire una piccola parentesi sulle due fotocamere installate nel Transformer Pad TF701T. Sulla parte posteriore è possibile trovare un elemento da 5 megapixel (con registrazione a 1080p), anteriormente, invece, trovate la fotocamera da 1.2 megapixel (con registrazione a 720p).

Dai nostri test, i risultati li trovate nella galleria fotografica qui sotto, abbiamo potuto constatare che i 5 megapixel del componente posteriore sono buoni, anche se non troppo performanti. La qualità delle immagini è soddisfacente, ma non può in nessun modo essere paragonata a quella raggiunta dalla maggior parte degli smartphone attualmente in commercio, o ad esempio di un iPad di terza generazione. I colori sono buoni ed i dettagli abbastanza definiti, ma in condizioni di scarsa (o troppa) luminosità, il tablet mostra tutte le lacune evidenziando proprio le carenze del comparto fotografico. Lo stesso discorso vale per la registrazione video, sarà possibile effettuare filmati a 1080p, ma la riproduzione non sarà eccellente, anche se comunque molto buona.

Nel caso invece della fotocamera frontale siamo rimasti particolarmente colpiti; utile sopratutto per le videochat, la qualità del microfono e della registrazione sono sicuramente un punto a favore del tablet.

Software

Il sistema operativo installato è, ovviamente, Android 4.2 con tutte le funzionalità base della medesima versione del sistema di casa Google. Asus, di default, ha ben pensato di installare tutte le Google Apps, sarà quindi possibile trovare i vari Chrome, Gmail, Maps, YouTube, Play Games, Play Edicola, Play Books e Drive. La personalizzazione di base, come potete notare, non è troppo invasiva, infatti dei 32GB di memoria interna “dichiarati”, effettivamente disponibili sono circa 25 GB. Un buon quantitativo che potrà soddisfare anche l’utente più esigente.

Connettività con dock

La caratteristica principale dell’Asus Transformer Pad TFT701T è sicuramente la possibilità di utilizzarlo con una tastiera dock inclusa nella confezione. La qualità dei materiali, come visto in precedenza,  è veramente buona, per questo motivo non abbiamo riscontrato alcun problema nel collegare il tablet alla propria tastiera, e nemmeno nell’utilizzarlo.

Una volta connessi, infatti, sul display comparirà magicamente un puntatore che vi permetterà, tramite il comodo touchpad, di muovervi per selezionare le varie applicazioni. La tastiera, inoltre, realizzata appositamente per essere utilizzata con il Transformer Pad, presenta anche i pulsanti base garantire una massima funzionalità (tornare alla homescreen, effettuare ricerche interne, impostare silenzioso, aumentare e abbassare il volume e così via). Sicuramente il tutto risulta funzionare perfettamente, dai nostri test abbiamo effettivamente verificato che vi sembrerà davvero di avere tra le mani un piccolo computer portatile (con addirittura la possibilità di reclinare lo schermo), e non più un tablet connesso ad una tastiera.

Batteria

Tra le varie funzionalità del Transformer Pad TF701T, una delle caratteristiche più importante è sicuramente la durata della batteria. Il tablet integra un componente che, specifiche alla mano, dovrebbe garantire quasi una giornata di utilizzo continuativo. Dai nostri test possiamo affermare che le previsioni dell’azienda si sono rivelate corrette, dopo averlo utilizzato un’intera giornata per navigare in rete, con connessione wireless sempre attiva e notifiche push, il dispositivo si è quasi completamente scaricato.

A differenza di quanto ci saremmo potuti aspettare, nella tastiera integrata nella confezione è presente una batteria che, una volta collegato il tablet, ci permetterà di ricaricarlo e, allo stesso tempo, sfruttare la tastiera. In altre parole, dopo circa 8 ore di utilizzo continuativo, il dock dovrà essere ricaricato, in quanto trasmette a sua volta energia al tablet (che si ricarica quando connesso). Preparatevi quindi a dover ricaricare ben due elementi attraverso una presa di corrente: tablet e tastiera.

Connettività

IMG_1748

In ultima analisi abbiamo verificato la connettività dell’Asus Transformer Pad; come in precedenza indicato, il tablet presenta la possibilità di connettersi tramite Wi-Fi e bluetooth. In entrambi i casi non abbiamo mai riscontrato alcun tipo di problema, il dispositivo è riuscito ad associarsi perfettamente a tutti gli accessori a cui abbiamo tentato di connetterci; lo stesso discorso vale per il wi-fi, il Transformer Pad ha sempre ricevuto correttamente il segnale, senza cali di connettività o quant’altro.

Conclusioni

L’Asus Transformer Pad TF701T è sicuramente un buon dispositivo per vari motivi:

  • Possibilità di utilizzarlo con tastiera dock e trasformarlo in un laptop
  • Processore veramente performante
  • Batteria di buona durata

Gli aspetti negativi invece sono:

  • GPU non all’altezza del processore, il tablet non potrà essere utilizzato per giocare con giochi troppo “elaborati”
  • Display non eccellente
  • Cornice troppo ampia, lo schermo apparirà più piccolo di quanto in realtà è effettivamente.

In conclusione possiamo consigliare il Transformer Pad a tutti coloro che sono alla ricerca di un buon tablet da utilizzare con la tastiera, e che non sentono la necessità di giocare con gli ultimi titoli sbarcati sul Play Store. Il voto conclusivo della nostra recensione è 7,5. Di seguito la videoreview.