20121106_whatsapp

L’arcinoto servizio di messaggistica istantanea, Whatsapp, è stato aggiornato ulteriormente nelle scorse ore, introducendo la funzionalità di acquisto in-app.

La celebre applicazione, diventata famosa inizialmente con la diffusione tra gli iPhone e, successivamente, anche tra i dispositivi Android, ha dovuto la sua celere popolarità soprattutto grazie alla gratuità di cui vantava.

Come però è ormai stato reso noto, l’applicazione è destinata a diventare presto a pagamento anche per gli utenti Android, che inizialmente l’avevano istallata gratuitamente, come lo era già da tempo per i possessori di iPhone.

Con questo aggiornamento (Version 2.9.378), oltre alla risoluzione di alcuni bug e introduzione di piccole migliorie nel funzionamento generale, viene reso possibile il pagamento della quota per continuare a fruire del servizio, superato l’anno gratuito, pari a €0,78, direttamente dall’applicazione tramite la funzionalità di acquisto in-app.

Si può effettuare il pagamento andando sulla finestra delle Chat, cliccando il pulsante “Menu“, poi selezionando Impostazioni -> Informazioni Account -> Informazioni sul pagamento -> Acquista online.

Leggi anche:  WhatsApp: 3 nuovi metodi per nascondere le vostre conversazioni su iOS e Android

Grazie a questa stretta integrazione con Google Play, forse in futuro sarà possibile acquistare anche altri servizi, come delle potenziali chiamate Voip o altre funzionalità aggiuntive.

Ma prima di parlare di altri possibili acquisti, resta da valutare quanti utenti saranno disposti a pagare, seppur una cifra irrisoria, per usufruire di un servizio che, nonostante la popolarità, presenta comunque delle alternative.

E voi pagherete per continuare a utilizzarlo?