Come si riciclano le batterie

La batteria è stata un’invenzione geniale. Ti permette di trasportare e immagazzinare energia dove e quando vuoi. Ma ad un certo punto la batteria si scarica. Cosa succede quando la butti via? Come vengono riciclate le batterie?

In primo luogo, le batterie vengono raccolte e smistate accuratamente. Successivamente, le batterie subiscono una serie di processi per separare le materie prime. A seconda del tipo, una vecchia batteria subirà uno o più dei seguenti processi:

  • La separazione chimica utilizza una soluzione basica (e/o acida) per smantellare i diversi materiali dalle batterie.
  • La separazione meccanica utilizza la forza bruta per distruggere le batterie, rendendo più facile separare i diversi materiali.
  • Fusione: utilizzando temperature estremamente elevate, i metalli all’interno delle batterie fondono a diverse temperature.

Materiali banditi nel corso degli anni

Le batterie mantengono il loro potere di ricarica attraverso determinati prodotti chimici e materiali. Alcune di queste sostanze chimiche possono danneggiare l’ambiente se vengono smaltite in modo errato. Per combattere questo, Panasonic ha bandito diverse sostanze chimiche pericolose dalle sue batterie nel corso degli anni.

Prendi ad esempio piombo, cadmio e mercurio. Questi materiali potrebbero rappresentare una minaccia significativa per l’ambiente. Ma grazie al continuo miglioramento della tecnologia delle batterie, non sono più necessarie.

Fino al 90% dei materiali delle batterie può essere riciclato, a seconda del metodo. Ecco perché le compagnie incoraggiano il riciclaggio il più possibile. Ciò è supportato dalle normative sul riciclaggio dell’UE nel 2012. Nel 2015, il 41% di tutte le batterie è stato riciclato, rispetto al 25% nel 2010: una tendenza più che positiva. Nel 2017, il 61% di tutte le batterie è stato riciclato in Belgio. Più batterie vengono riciclate, meno risorse vengono sprecate e meno materiali finiscono nell’ambiente.

FONTEpanasonic-batteries
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it