Smartphone in spiaggia: addio a graffi e dispositivi inondati con questi trucchi

Durante questa estate quasi giunta alla fine, restano le ultime ed intense giornate di spiaggia. Per questa ragione dobbiamo godercele fino in fondo apprezzandone ogni sfumatura. Certo, se il nostro smartphone in spiaggia non rischiasse di rovinarsi a causa di sabbia, salsedine e sole, tutto sarebbe più bello. Ad ogni modo c’è sempre una soluzione a tutto, anche al dispositivo esposto ai pericoli dell’estate.

Smartphone in spiaggia: la soluzione ad ogni problema

Chi partirà da solo, chi in famiglia, chi con i propri amici. Una cosa che ci accomuna, anche se in luoghi differenti, c’è: tutti porteremo con noi lo smartphone. Nel nostro caso è la spiaggia a fare da nemica, ma perché e come difendere il dispositivo da questa?

CertiDeal, azienda che si occupa del mercato dei dispositivi mobili ricondizionati, ha sottolineato che dopo le ferie il 5% degli utenti sono tornati con lo smartphone rotto in spiaggia. Per evitare che questo accada bisogna innanzitutto evitare di esporlo al sole. Spostalo in un luogo all’ombra se non lo stai usando e coprilo con l’asciugamano o con la maglietta.

Prestate particolare attenzione anche a sabbia e sassi, in quanto i granelli potrebbero entrare nei piccoli fori (microfoni, foro del jack o porte di ricarica) dello smartphone o addirittura graffiare lo schermo. Prima di andare al mare aggiungi una cover resistente e una pellicola in vetro temperato.

Se siete soggetti particolarmente distratti, troverete la soluzione definitiva nelle custodie trasparenti dotate di zip anti acqua e polvere. In questo modo potrete dire addio a graffi e problemi allo smartphone!

Melany Alteri
La scrittura rende liberi ed io amo la libertà come la fotografia, l'arte, la natura e la pace. Scrivo poesie da quando ero bambina e in ogni cosa che faccio metto cuore ed anima. Sono una perfezionista, ballerina, attrice, make up artist, e cerco la bellezza in tutto ciò che mi circonda.