Posto di blocco Forze dell'Ordine: multati in centinaia, non conoscevano questa regola

Importanti novità arrivano direttamente dal Senato, in merito al pagamento di multe doppie, ovvero di ripetute infrazioni da parte del guidatore, anche in momenti storici differenti. Un nuovo emendamento ribalta ciò che abbiamo vissuto sino ad ora, scopriamo quali sono le novità.

Come ben sapete, fino ad oggi le forze dell’ordine avevano pieno diritto di comminare più multe per le medesime infrazioni, anche rilevate in momenti differenti, obbligando il guidatore a pagarle in ogni singola parte. Con il provvedimento, approvato con la conversione del decreto legge sulla sicurezza delle infrastrutture e dei trasporti, l’automobilista potrà pagare una sanzione pari al triplo del minimo legale della norma violata, in un’unica soluzione.

Ricevete subito i migliori codici sconto Amazon gratis sul vostro smartphone, li trovate in esclusiva a questo indirizzo speciale.

 

Multe: ecco cosa sta cambiando

Delucidazioni più precise arrivano direttamente dal Corriere della Sera, il quale riporta che “l’automobilista, nel momento in cui pagherà le spese di accertamento e di denuncia in merito a ciascuna infrazione, nel caso ricorrano i presupposti per la riduzione del compenso dell’articolo 202 del Codice della Strada, potrà irrogare la sanzione del pagamento di una somma corrispondente al triplo del minimo legale previsto direttamente dalla norma violata, con versamento entro 100 giorni dalla denuncia”.

Importanti cambiamenti sono registrati anche per le auto con targa estera, nel caso in cui non sia possibile avviare le procedure di riscossione obbligatoria nei confronti del proprietario, questa verrà attivata sul guidatore del veicolo, riuscendo così a limitare i casi in cui il pagamento non veniva attuato.

Avatar
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.