OnePlus ha presentato il suo 10T durante l’evento dal vivo che si è svolto in una sede dell’azienda di New York. Questo dispositivo ha fatto tanto parlare di lui nelle ultime settimane, prima del lancio sul mercato di oggi. Noi lo abbiamo in prova già da oltre una settimana e siamo pronti a darvi il nostro parere.

Rispetto al fratello maggiore 10 Pro, qui perdiamo la collaborazione con il noto marchio fotografico Hasselblad, per fare spazio alla nuova tecnologia della batteria. Infatti, OnePlus 10T è disponibile con la SUPERVOOC Endurance Edition, in grado di caricare fino a 150 W.

Design e materiali:

Il nuovo OnePlus 10T è quasi identico al fratello maggiore 10 Pro. Lo spessore del dispositivo è di 0,65 mm per 203 g di peso. Peso che è stato ben bilanciato per questo device. La differenza maggiore per l’appunto, la troviamo sulla scocca posteriore, dove manca il logo di casa Hasselblad. Per il resto, il design è uguale: minimal e moderno. Lo smartphone si tiene davvero bene in mano, ovviamente vista anche la differenza di prezzo rispetto al 10 Pro, qui si percepisce una qualità dei materiali più bassa al tatto.

Sono due le colorazioni disponibili: verde e nero. Anche qui un’altra somiglianza con il 10 Pro. Inoltre, casa OnePlus ci ha informati che per realizzare il guscio di questo dispositivo sono servite tante ore e giorni di lavorazione a mano. Quindi qui troviamo anche una grossa cura dei dettagli e un’ottima qualità costruttiva. Non ci sono pulsanti che ballano o che fanno “strani” rumori. Unica nota negativa a nostro parere, peccato per la verniciatura lucida che trattiene tantissimo le ditate. Tenere questa scocca pulita ed immacolata è davvero difficile.

Display e audio:

Anche sul OnePlus 10T abbiamo un display Amoled da 6,7″ con refresh rate adattivo fino a 120 HZ e HDR10+. Quindi un pannello molto fluido, ma con una risoluzione inferiore al 10 Pro. Rimane tuttavia un bello schermo, con colori vivaci per poter riprodurre i contenuti audiovisivi che preferite.

Audio pieno e corposo grazie alla tecnologia Dolby Atmos di cui è dotato questo device e ai doppi speakers. I bassi sono incisivi quanto basta e i medio alti sono molto discreti. Quindi un bel prodotto per riprodurre i vostri video su YouTube o serie TV preferite su Netflix. Un occhio di riguardo è stato dato anche al comparto da gaming, ma lo vediamo fra poco.

Prestazioni e autonomia:

Così come ci ha abituati già in passato casa Qualcomm, a metà anno è solita presentare una versione potenziata e leggermente rivisitata del migliore tra i propri SoC. Lo stesso è successo quest’anno, infatti Il OnePlus 10T monta il nuovissimo processore Snapdragon 8+ Gen 1, la versione migliorata del già conosciuto top di gamma 8 Gen 1. Eravamo davvero curiosi di provare questo nuovo chip e possiamo dire che le nostre aspettative non sono state deluse. Lo Snapdragon 8 Gen 1 è famoso oltre per la sua potenza anche per essere un chip molto oneroso in termini energetici e di riscaldamento.

Qui abbiamo notato una buona ottimizzazione del comparto hardware, le prestazioni sono alte e anche se il dispositivo diventa caldo subito (ricordiamo che è agosto, tutti i dispositivi elettronici sono soggetti a questo problema) non ha mai raggiunto temperature critiche che abbiano compromesso le prestazioni. Sono due gli allestimenti che si possono acquistare: 8 + 128 GB e 16 + 256 GB; Tenendo conto che in entrambi i casi la memoria RAM può essere aumentata virtualmente fino a 7 GB in più, abbiamo numeri assurdi qui. Infatti, 16 GB di RAM sono già tanti per un dispositivo del genere, figuriamoci arrivare a 23 GB.

In casa OnePlus hanno voluto dedicare una modalità da gaming per i più nerd. Si può accedere al menu dedicato trascinando il dito all’angolo in alto a destra o a sinistra. Ad ogni modo, da questo menu sono diverse le cose che potete fare:

  • Monitorare la temperatura e la batteria;
  • Accedere alle chat e videochiamate tramite whatsapp, messenger e discord;
  • Regolare le varie impostazioni di prestazione;
  • Registrare lo schermo;
  • Modificare la voce;
  • Bloccare l’orientamento;
  • Modificare le impostazioni stesse;

Il OnePlus 10T ha prestazioni da vendere in qualsiasi situazione d’utilizzo. Che sia navigazione web, utilizzo dei social, gaming o altro, non ha mai mostrato il minimo puntamento. Il sistema è sempre fluido e preciso.

La batteria da 4.800 mAh, nonostante le prestazioni di questo smartphone. è ben ottimizzata e nella maggior parte dei casi, se non ne fate un utilizzo straordinario, vi consente di arrivare anche a fine giornata. Altrimenti, se lo stressate molto, preparatevi a doverlo ricaricare prima di cena. Tuttavia, questo non è affatto un problema. Perché come vi abbiamo accennato prima, qui c’è la ricarica veloce a 150W che vi consente di ricaricare il OnePlus 10T da 0 a 100 in soli 19 minuti.

Software:

Basata su Android 12 la skin OxigenOS attualmente si trova alla versione 12.1 e come abbiamo potuto conoscerla con altri dispositivi di casa OnePlus, possiamo confermare che è anche merito suo se questo dispositivo è così veloce e fluido. Infatti la OxygenOS è famosa per essere un software molto leggero e ben ottimizzato. Trovate solo il necessario e nulla di più. Inoltre, casa OnePlus ci ha aggiornato sulle novità che arriveranno con la OxygenOS 13. Con questo aggiornamento l’azienda punta tutto sulla fluidità di sistema, infatti questa interfaccia si adatterà all’utilizzo dell’utente.

Per il resto non ci sono grossi novità su questa skin. Sono sempre tante le possibilità di personalizzazione, come: i sfondi, lo schermo sempre acceso, le icone, le impostazioni rapide, i colori, la dimensione dei caratteri, l’animazione delle impronte digitali e così via;

Questo device è anche ottimo per il multitasking e la produttività grazie alle modalità di avvio rapido, schermo diviso, scaffale e altre.

Comparto fotografico:

Rispetto al fratello maggiore 10 Pro, qui le prestazioni delle camere sono un po’ inferiori. Diciamo che era prevedibile, vista la mancanza della collaborazione con Hasselblad. Tuttavia, anche il 10T vi consente di scattare foto davvero discrete. Soprattutto di giorno le foto sono belle, i colori sono abbastanza naturali e non troppo contrastati. Di notte, grazie alla modalità dedicata, si riesce a catturare una buona quantità di dettaglio anche nelle zone più buie.

Sulla parte posteriore abbiamo tre camere: la principale è da 50 MP, poi ce ne è una grandangolare da 16 MP ed infine una macro inutile da 2 MP. La camera frontale invece è da 32 MP e vi consente di scattare bei selfie in condizioni di buona luminosità.

La risoluzione massima con la quale è possibile registrare i video è 4K a 60 FPS, inoltre è possibile registrare anche Time-Laps e video in Slow Motion. Lo smartphone è abbastanza veloce a regolare gli iso e l’esposizione, tuttavia, ogni tanto la temperatura colore non è proprio precisa.

Conclusioni e prezzo:

Il OnePlus 10T non va a sostituire il fratello maggiore 10 Pro, ma semplicemente lo affianca. Questo dispositivo è ottimo a 360°, essendo molto versatile e potente sotto tutti i punti di vista. Il suo design minimal e moderno può andare bene a chiunque cerchi un device elegante e originale

.

Potete acquistare il nuovo OnePlus 10T in due configurazioni principali:

OnePlus 10T

719,00
8.6

Design e materiali

7.5/10

Prestazioni

9.0/10

Batteria/Autonomia

9.0/10

Software

9.0/10

Prezzo

8.5/10

Pro

  • Molto versatile e potente
  • Buon rapporto qualità-prezzo
  • Buona modalità da gaming
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.