Banche e BNL: assalto da parte delle truffe, conti a zero in pochi minuti

Le truffe in rete spaventano ancora i correntisti delle principali banche in Italia. Le comunicazioni fasulle degli hacker portano a conseguenze davvero pericolose per gli italiani, con possibili perdite dei risparmi su conti correnti e carte di credito o di debito.

Banche, le truffe dei cybercriminali in rete

Le truffe online delle banche sono accomunate da una comune dinamica. Gli hacker presentano ai correntisti scenari con finti accrediti sui conti. Questi accrediti diretti su carta di debito o carta di credito spesso hanno un valore anche superiore ai 1000 euro.

Questi messaggi hanno ovviamente un unico scopo: attirare l’attenzione del pubblico e spingere i lettori a cliccare sui link ai messaggi. Proprio i link in allegato ai messaggi rappresentano il pericolo maggiore per gli utenti.

Agli hacker, infatti, basta un semplice click per poter accedere in maniera del tutto automatica alle informazioni riservate delle potenziali vittime. Da qui anche le numerose denunce delle scorse settimane per i furti d’identità e la proliferazione di numerosi fake sul web.

Se furti d’identità e creazione di profili fake rappresentano uno scenario certamente non irrilevante ai fini della sicurezza, il pericolo massimo per i correntisti delle principali banche italiane è rappresentato dai risparmi. Laddove dovessero entrare in possesso delle credenziali per l’home banking proprio attraverso questo link in allegato, gli hacker avrebbero vita facile nel rubare soldi. Come evidenziato da numerosi casi critici anche nel recente passato, il rischio di perdere gran parte dei propri risparmi sul conto corrente con queste truffe è più che elevato.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.