tesla raggi cosmici

Nel Brooklyn Eagle del 10 luglio 1932 Nikola Tesla afferma: ho imbrigliato i raggi cosmici e ho fatto in modo che azionassero un dispositivo a motore.

“Questo nuovo potere per l’azionamento delle macchine del mondo sarà derivato dall’energia che fa funzionare l’universo, l’energia cosmica, la cui fonte centrale per la terra è il sole e che è ovunque presente in quantità illimitate“.

Questo è un diagramma del primo ricevitore di energia radiante di Tesla. Ha immagazzinato l’elettricità statica ottenuta dall’aria e l’ha convertita in una forma utilizzabile. L’invenzione di Tesla è una versione semplice del dispositivo di Moray.

Il dispositivo di Moray utilizzava un raddrizzatore (valvola RE) per catturare in modo efficiente l’elettricità statica dall’aria circostante. I tubi oscillatori di Moray (trasduttori magnettron) utilizzavano questa energia ad alta tensione per generare una reazione di fusionefredda” interna secondaria.

Attacca un’antenna in aria, più alta è meglio è, e collegala a un lato di un condensatore, l’altro va a una buona messa a terra, e la differenza di potenziale caricherà il condensatore. Collega attraverso il condensatore una sorta di dispositivo di commutazione in modo che possa essere scaricato a intervalli ritmici e hai un’uscita elettrica oscillante. Moray ha semplicemente ampliato l’idea di Tesla di utilizzare l’alta tensione per creare oscillazioni ioniche.

Come spiegare il concetto di energia libera di Tesla

Il concetto di energia libera di Nikola Tesla è stato brevettato nel 1901 come “Apparecchio per l’utilizzo dell’energia radiante“. Il brevetto si riferisce al “sole, così come ad altre fonti di energia radiante, come i raggi cosmici“, che il dispositivo funziona di notte è spiegato in termini di disponibilità notturna dei raggi cosmici. Tesla si riferisce anche al suolo come “un vasto serbatoio di elettricità negativa“.

Tesla era affascinato dall’energia radiante e dalle sue possibilità di energia libera. Ha chiamato il radiometro di Crooke, un dispositivo che ha palette che girano nel vuoto quando esposte all’energia radiante “una bellissima invenzione“.

Credeva che sarebbe diventato possibile sfruttare l’energia direttamente “connettendosi al suolo”. Nel giorno del suo 76° compleanno alla sua conferenza stampa annuale di rito, Tesla ha annunciato un “motore a raggi cosmici” quando gli è stato chiesto se fosse più potente del radiometro di Crooke, ha risposto “migliaia di volte più potente“.

Nel 1901 Nikola Tesla fu uno dei primi a identificare “l’energia radiante“. Ha concluso dicendo che il Sole emette piccole particelle, ciascuna con una carica così piccola, che si muovono con grande velocità, superiore a quella della luce. Affermò inoltre che queste particelle sono le particelle di neutroni: credeva che queste particelle fossero responsabili di tutte le reazioni radioattive.

FONTEnuenergy.org
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it