Uno dei fenomeni naturali più apprezzati al mondo è sicuramente l’eclissi di Luna. Moltissimi fotografi o aspiranti tali cercano di fotografarla per conservare uno scatto che possa essere suggestivo, ma non sempre ci riescono. Infatti, c’è bisogno di alcune indicazioni da seguire per riuscire a fotografare in maniera corretta un’eclissi lunare.

Prima di partire, è importante non sottovalutare il luogo dove farai lo scatto. È importante prediligere un posto con poca luce e scegliere l’angolazione migliore. Quindi, se puoi, fai un sopralluogo prima di scattare.

 

 

Eclissi di Luna: come scattare una foto perfetta

Tempo di scatto

Il tempo di scatto è fondamentale. Non meno di 5 secondi per scattare e non più di 30 secondi. Inoltre, è importante tenere a mente che la Luna si sposta di 15 gradi ogni ora; quindi, il risultato che vuoi ottenere sarà determinato in base al tempo in cui sceglierai di scattare la foto.

ISO

È importante regolarsi anche con l’ISO. Infatti, la risposta sembra essere chiara in questi casi: utilizzare sempre un valore basso. Questo perché l’esposizione è più lunga di solito rispetto allo scatto di altri fenomeni naturali.

Apertura del diaframma

È sempre opportuno fare delle prova prima di fotografare un’eclissi lunare, tuttavia è bene cogliere l’attimo. È consigliabile un’apertura del diaframma f/8 o f/11. Se devi scattare col grandangolo, apri il diaframma il più possibile e scegli un obiettivo con grandezza focale di massimo 35 mm. Un grandangolare può essere la scelta migliore in questi casi, soprattutto se si volessero riprendere anche dei momenti di contorno.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.