bollo auto

Quest’anno, ci saranno alcune variazioni per quanto riguarda il pagamento del bollo auto. Nonostante si tratti di una tassa nazionale, sono le Regioni che gestiscono questa riscossione annualmente. Tuttavia, la scadenza del bollo è uguale per tutta Italia ed è sempre l’ultimo giorno del mese successivo all’immatricolazione del veicolo.

È importante tenere a mente che il ritardo del pagamento può penalizzare parecchio, con stangate non di poco conto per i ritardatari. Il bollo auto va pagato sempre entro la scadenza. Ogni singolo giorno di ritardo può essere sintomo di aumento della multa; quindi, aspettare settimane o addirittura mesi non è la soluzione ideale.

Ogni giorno che passa può aggravare la situazione e a 3 anni di ritardo del mancato pagamento c’è la sanzione massima: ritiro della targa e della carta di circolazione. Fortunatamente, però, possono esserci degli sconti interessanti che vi invoglieranno a pagare subito il bollo.

Bollo auto: come ottenere sconti fino al 20%

Addio sanzioni e ritardi con gli sconti dal 10 al 20%. Alcune auto hanno addirittura la possibilità di essere esenti dal pagamento. Parliamo ovviamente della auto elettriche, ma anche quelle d’epoca e quelle per il trasporto dei disabili.

Lo sconto si può ottenere con il pagamento del bollo con domiciliazione sul conto corrente bancario. Alcune Regioni permettono di avere sconti dal 10 al 20% per chi paga con domiciliazione sul conto corrente bancario. Quindi, diventa fondamentale capire se la nostra Regione offra questo sconto per chi paga in questo modo, il quale può farci risparmiare parecchi grattacapi oltre che a dimenticanze che fanno lievitare i costi della multa.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.