bitcoin fondo pensione

Le motivazioni per cui bisognerebbe acquistare i Bitcoin sono numerose: copertura contro l’inflazione, indipendenza finanziaria o addirittura speranze per una vita migliore.

Per “Sig. ERB“, blogger e appassionato di Bitcoin, si tratta di andare in pensione presto. ERB tiene un resoconto dettagliato delle sue finanze sul suo blog “Early Retirement by Bitcoin” e ha parlato con Cointelegraph del suo piano pensionistico.

Ha detto a Cointelegraph di essersi “interessato a Bitcoin per la prima volta nell’estate 2017“.

Tuttavia, all’inizio, “Il prezzo era di circa 2.000 euro in quel momento e ho pensato che fosse troppo tardi per l’investimento“.

ERB ha detto a Cointelegraph di essersi imbattuto presto in un podcast in cui Trace Mayer prevedeva che i Bitcoin avrebbero raggiunto 1 milione.

Sembra che il piano abbia funzionato

L’interesse per il pensionamento anticipato, unito a una ritrovata passione per Bitcoin gli hanno fatto cambiare idea:

“In quel momento ho capito che non sono in ritardo ma in realtà in anticipo. Ho visto Bitcoin come un’ottima possibilità per raggiungere il pensionamento anticipato e ho acquistato le mie prime monete nell’ottobre 2017″.

La strategia di pensionamento di ERB favorisce Bitcoin rispetto ai dollari. ERB ha escogitato un piano per andare in pensione con Bitcoin. Ha fissato un obiettivo di pensionamento target di 1.000.000 di euro, contribuendo con 500 euro al mese, ogni mese. Il suo primo contributo, o la prima volta che ha “accumulato sats”,  è stato nel 2017. Cinque anni dopo, “Il successo è stato ovviamente eccezionale“, ha detto a Cointelegraph.

“La mia visione del mondo pre-Bitcoin era piuttosto ristretta. La vita sembrava scuola, lavoro, pensione, morte. Al giorno d’oggi, la penso in modo leggermente diverso. L’obiettivo finale potrebbe essere meglio descritto come imprenditorialità e sovranità“.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it