Panasonic

Panasonic Corp ha venduto la sua quota di partecipazione di Tesla per circa 3,61 miliardi nell’anno conclusosi a marzo, ha affermato venerdì un portavoce della società giapponese.

La vendita arriva mentre il conglomerato sta cercando di ridurre la sua dipendenza da Tesla e raccogliere denaro per gli investimenti.

Il business delle batterie di Panasonic è dominato da Tesla di Elon Musk, ma le due aziende hanno avuto a volte una relazione tesa con i dirigenti.

Panasonic ha acquistato 1,4 milioni di azioni Tesla a 21,15 dollari ciascuna nel 2010 per circa 30 milioni. Quella quota valeva 730 milioni alla fine di marzo 2020. Da allora le azioni hanno guadagnato quasi sette volte e giovedì hanno chiuso in rialzo del 3,5% a 679,82 ciascuna.

“L’impatto delle criptovalute potrebbe aver spinto il prezzo delle azioni di Tesla al di sopra del suo valore intrinseco, rendendolo un buon momento per vendere“, ha affermato Hideki Yasuda, analista dell’Ace Research Institute.

Musk ha detto a febbraio che la sua azienda ha acquistato bitcoin e avrebbe accettato il pagamento in criptovaluta, decisione che ha successivamente annullato, e i suoi commenti su Twitter hanno fatto oscillare il prezzo di tali asset.

Mentre Panasonic ha fornito sostegno finanziario a Tesla quando era più piccola, l’espansione della casa automobilistica significa che non c’è bisogno di vincoli di capitale, ha aggiunto Yasuda. Venerdì le azioni di Panasonic hanno chiuso in rialzo del 4,9%.

L’obiettivo di Panasonic

La vendita delle quote non influirà sulla partnership con Tesla, ha affermato il portavoce di Panasonic, ed è stata effettuata nell’ambito di una revisione delle partecipazioni in linea con le linee guida di corporate governance.

La vendita arriva mentre la casa automobilistica cerca di investire per creare una propria catena di produzione di batterie.

Tesla ha stretto accordi con la sudcoreana LG Energy Solution, un’unità di LG Chem, e la cinese CATL, con Reuters che ha riferito che quest’ultima sta progettando uno stabilimento a Shanghai vicino alla base di produzione della casa automobilistica.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it