Volvo, Realtà Aumentata, HUD, automotive

Il brand Volvo è da sempre impegnato a sviluppare nuove tecnologie per migliorare la sicurezza a bordo dei propri veicoli. Grazie alla continua ricerca e all’integrazione di soluzioni innovative, l’azienda punta a garantire standard incredibili e soluzioni all’avanguardia.

Volvo sta lavorando a nuovi sistemi che si basano sulla Realtà Aumentata. Il parabrezza anteriore si trasformerà in un vero e proprio schermo che mostrerà tantissime informazioni utili alla guida.

In queste ore, il produttore svedese ha annunciato una partnership con Spectralics, una start-up israeliana. L’obiettivo è quello di realizzare un HUD (Heads Up Display) che permetta al guidatore di concentrarsi esclusivamente sulla guida.

 

Volvo punta sulla Realtà Aumentata per migliorare la sicurezza a bordo dei veicoli

Il lavoro di Spectralics si concentra sullo sviluppo di un rivestimento multi strato denominato MLTC che può essere steso sul parabrezza della vettura. Grazie a questo rivestimento, la superficie potrà essere sfruttata come un enorme display per la Realtà Aumentata.

Tra le informazioni riportate sul HUD ci saranno sicuramente la velocità del veicolo e gli eventuali segnali di pericolo e i limiti. Tuttavia, grazie alle telecamere di bordo sarà possibile evidenziare i margini della carreggiata e i veicoli che ci precedono. I radar potranno stimare la distanza e visualizzarla a schermo per permettere di mantenere sempre la giusta distanza sicurezza.

Questa possibilità sarà particolarmente funzionale durante la guida notturna e con particolari condizioni climatiche come pioggia, neve e nebbia. La Realtà Aumentata permetterà di espandere la profondità visiva e comunicare al guidatore potenziali problemi in maniera immersiva. Al momento non è chiaro lo stadio di sviluppo della tecnologia, quindi non resta che attendere maggiori dettagli da parte di Volvo e Spectralics.