Truffa Intesa Sanpaolo: soldi spariti dai conti correnti, ecco in che modo

Non è la prima volta che figura il nome di una banca molto famosa come Intesa Sanpaolo all’interno di un messaggio phishing.

Secondo quanto riportato infatti una nuova e-mail si sarebbe diffusa rapidamente sul territorio italiano facendo credere agli utenti di aver ricevuto una comunicazione da parte della loro banca di fiducia. L’obiettivo sarebbe sempre lo stesso: rubare i soldi agli utenti facendogli inserire le loro credenziali di accesso.

 

Intesa Sanpaolo e l’ennesima truffa phishing: ecco il messaggio da tenere alla larga

Secondo quanto riportato, sarebbe proprio quello in basso il messaggio da tenere d’occhio. Nel momento in cui dovreste ritrovarlo nella vostra e-mail, faresti meglio ad eliminarlo o quantomeno ad ignorarlo senza diffonderlo altrove.

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .