Nel mondo Android uno dei più grandi pericoli in cui si corre il rischio di incappare è senza ombra di dubbio quello dei malware, i piccoli software malevoli infatti hanno subito una grandissima espansione negli ultimi anni, figlia della profonda integrazione che vi smartphone hanno acquisito nel tessuto sociale e che li ha portati a contenere nelle loro memorie dati di primissima importanza in merito il loro proprietario.

Generalmente i malware per diffondersi sfruttano delle banalissime App che fanno da vettori e camuffamento, queste ultime una volta installatesi nel device ne assumono il controllo e iniziano a rubarne e tutti i dati.

A quanto pare però le app non sono l’unico mezzo di diffusione dei malwares, recentemente è stato individuato infatti un nuovo software malevolo chiamato FluBot, il quale anziché sfruttare le applicazioni adopera gli sms, una feature che rende vulnerabile sostanzialmente chiunque.

 

SMS delivery malevolo

Come potete ben leggere le sms incriminato sfrutta come pretesto il mondo delivery avvisando di un pacco bloccato e invitando l’utente a risolvere la situazione presso un apposito link.

Quel link però rimanda ad una falsa pagina di gestione della consegna all’interno della quale verrà automaticamente scaricato il malware preso in esame, il quale a sua volta si installerà nel device e ne assumerà il controllo iniziando a copiare tutti i vostri dati spedendo lì poi presso un server remoto.

Sostanzialmente siamo tutti vulnerabili a questo tipo di attacco, l’unica difesa e saper contestualizzare quello che leggiamo se infatti non ci aspettiamo nessun tipo di pacco vuol dire che qualcosa non torna.