Green Pass falsi due canali Telegram oscurati

A partire da ieri 15 ottobre 2021 è stato reso obbligatorio il possesso della certificazione verde del Green Pass in ambito lavorativo e, proprio in questa giornata, sono stati oscurati altri due canali Telegram. Su questi ultimi, in particolare, venivano venduti illegalmente certificazioni false ad un prezzo di 250 euro. Ecco quanto è accaduto.

 

Green Pass: oscurati due altri canali Telegram dove si vendevano certificazioni verdi falsi

Sin da quando è stato introdotto il Green Pass, si sono diffuse numerose lamentele e proteste e, per questo motivo, si sono poi diffusi in rete e su varie app mobile diversi gruppi e canali volti a distribuire e a vendere certificazioni verdi del tutto false. In queste ultime settimane sono stati già individuati e oscurati alcuni di essi, ma ora ne sono arrivati degli altri.

In particolare, la Procura Distrettuale di Catania ha disposto il sequestro preventivo di due canali presenti sulla nota app mobile Telegram. I nomi di questi canali sono nello specifico “Green Bypass 2.0” e “Vendita Green Pass autentico”, i quali avevano al momento un totale di 5200 e 120 iscritti. Su questi canali venivano poi venduti Green Pass falsi ad un prezzo di 250 euro in criptovaluta.

In seguito alle indagini svolte, il team della Polizia Postale è riuscito ad individuare e ad identificare ben due persone presenti sui due canali di vendita illegale di certificazioni verdi. Di conseguenza, sono stati successivamente disposte le perquisizioni informatiche e domiciliari e sono stati posti a sequestro gli smartphone e i dispositivi, in modo tale da accertarne eventuali responsabilità.