ray-tracing-arrivo-smartphone-amd-samsung

Alla fiera Computex di Taipei, Taiwan, AMD ha annunciato ufficialmente che la GPU basata su RDNA 2 arriverà sul SoC Samsung Exynos con funzionalità che si vedono solo nelle versioni per PC. Ciò include ombre a velocità variabile e ora è certo che il ray tracing in tempo reale atterrerà anche sul chipset Exynos 2200 di punta. Ciò coincide con la dichiarazione del CEO di AMD, Lisa Su, secondo cui l’azienda sta lavorando con Samsung per portare il ray tracing sulla piattaforma mobile.

Apparentemente, questa sarà la prima volta in assoluto che questa tecnologia approderà sugli smartphone. Questo darà sicuramente al prossimo SoC Exynos 2200 un vantaggio rispetto al più vicino SoC Snapdragon 888 di Qualcomm quando si tratta di giochi di fascia alta. Il ray tracing simula il comportamento fisico dei raggi di luce per offrire un rendering di livello cinematografico molto realistico nei giochi.

Ray tracing su smartphone con Exynos 2200 in arrivo

Samsung ha condiviso uno screenshot comparativo della GPU Exynos che esegue la tecnologia sul SoC ibrido da un’interfaccia di gioco di guerra. C’è una differenza visibile nell’immagine in cui i riflessi tracciati dai raggi del corpo del carro armato, le pareti della casa sullo sfondo e il fuoco ardente sono più dettagliati con una resa della luce realistica.

Il ray tracing porterà un nuovo livello di realismo ai giochi 3D, ed è ovvio che il processore Exynos 2200 deve avere core potenti per renderlo possibile. Molto probabilmente il SoC arriverà nei prossimi telefoni di punta della serie Galaxy S22 e sarà interessante vedere come si comporta. Ci sono voci secondo cui il chipset arriverà prima sui laptop per andare uno contro uno con i MacBook M1.

Sebbene le tecnologie di produzione del silicio si siano sviluppate in modo esponenziale, la complessità grafica del ray tracing non è stata facile da gestire nemmeno per l’hardware dei dispositivi mobile più avanzato. Sperimentarlo sugli smartphone porterà una diversa dimensione di gioco per i giocatori mobile.