fine del mondo

Passano i mesi e la popolazione mondiale è sempre più spaventata e orientata a porsi degli interrogativi circa una possibile fine del mondo. Sono purtroppo troppe le voci che stanno circolando e la paura sta salendo sempre di più a causa di queste profezie dell’ultimo momento.

Cosa spinge le persone a credere a queste predizioni senza fondamenta? Ovviamente, gli eventi accaduti negli ultimi tempi non hanno di certo aiutato nessuno, come ad esempio il Covid o la possibile tempesta solare. Dunque, le persone hanno deciso di dare “una chance” a queste profezie.

Da questo è capibile che la massa, a causa di questo fiume in piena di emozioni negative che le vengono trasmesse dai mass media, crede alla fine del mondo. Andiamo a scoprire di seguito due delle profezie più famose di sempre che hanno fatto il giro dei social e non solo.

Fine del mondo: le profezie che mettono ansia alle persone

La prima profezia che andremo a menzionare è una che su Facebook ha praticamente spopolato, ossia quella dei Maya. I suddetti pensavano che il 21 dicembre del 2012 ci sarebbe stata una fine del mondo che avrebbe sterminato il pianeta. Fortunatamente nulla di tutto ciò è accaduto, ma comunque i Maya hanno deciso di ritrattare la data, dicendo che la fine del mondo in realtà è il 21 dicembre ma del 2021!

Un’altra profezia da tenere in considerazione è quella di Michel de Notre-Dame, anche conosciuto come Nostradamus. Il succitato aveva scritto molto tempo fa che nel 2021 ci sarebbero state delle gravi catastrofi.