Vaccino covid

Secondo gli ultimi studi, il vaccino Moderna risulta essere maggiormente efficace di Pfizer e Johnson & Johnson contro i ricoveri per Covid. La classifica è stata determinata da uno studio effettuato dai Centers for Disease Control and Prevention tra marzo e agosto negli USA. ll vaccino Moderna garantisce la protezione del 93% contro il ricovero per Covid; Pfizer l’88%; infine Johnson & Johnson con il 71%. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

Vaccino Covid: Moderna il migliore contro i ricoveri

Lo studio ha coinvolto ben 3.600 adulti non immunodepressi. Tralasciando tutti i dati diversi, “tutti i vaccini approvati dalla Fda o autorizzati garantiscono una sostanziale protezione contro il ricovero per Covid-19”. La differenza principale che si è evidenziata tra i due vaccini a mRna era rappresentata dal calo della protezione della vaccinazione completa di Pfizer dopo più o meno 4 mesi.

In relazione a questo aspetto, potrebbero influire vari fattori, tra cui il periodo che va a separare le due diverse somministrazioni: 3 settimane per il vaccino Pfizer, mentre 4 settimane per il vaccino Moderna. I ricercatori pensano anche che potrebbero giocare “possibili differenze tra i gruppi che hanno ricevuto il vaccino”, elementi che “non sono stati considerati nell’analisi”.

Inoltre, lo studio ha preso anche in esame l’evolversi della situazione durante un periodo di tempo decisamente più lungo. L’efficacia del vaccino contro il Covid Pfizer si attesta al 91% nel periodo compreso tra il 14esimo e il 120esimo giorno successivo alla seconda dose. Tuttavia, questa percentuale scende al 77% dopo oltre 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale.