blank

A quanto pare in questo periodo il marchio Apple proprio non vuole saperne di prendere le distanze da contesti abbinabili alle scene di un film, dopo l’accaduto delle scorse settimane con tanto di agente spia infiltrato, questa volta Apple è stata involontaria protagonista di un furto di un certo livello, parliamo di una rapina da ben mezzo milione di dollari in contanti.

Il fatto vede coinvolti un Apple Watch, dei rapinatori ed un narcotrafficante, con quest ultimo vittima e i primi colpevoli appunto del furto, una scena quasi grottesca viste le parti in gioco ma che si è verificata in America gli scorsi giorni.

 

L’apple Watch come rilevatore

I rapinatori hanno iniziato a monitorare le azioni del narcotrafficante venendo a conoscenza di quando egli avrebbe incassato una corposa somma di denaro per un carico di droga, dopodiché hanno piazzato un Apple Watch sotto la sua auto per seguirlo e rubargli il bottino, ed infatti così è stato.

I rapinatori dopo la presa in possesso del denaro da parte del trafficante lo hanno letteralmente pedinato sfruttando il GPS dell’Apple Watch per poi arrestare la corsa fino all’Hotel ove quest ultimo alloggiava, una volta arriva hanno ispezionato il veicolo senza trovare nulla dal momento che il denaro era già stato preso in custodia, dunque hanno atteso l’uomo fuori dalla stanza e dopo averlo malmenato si sono appropriati del lauto bottino.

blank

Ad essere fatale è stata proprio la foto qui sopra, scattata dal rapinatore orgoglioso del bottino portato a casa, gli agenti hanno infatti potuto sfruttarla per risalire a tutte le parti coinvolte.