airbnbOggi le truffe sono giornaliere, in particolar modo quelle online. Tuttavia, non ci si deve abituare a questa realtà, bensì si deve essere informati e sapere come stanno le cose, così da evitare situazioni spiacevoli come quelle che stanno accadendo nell’ultimo periodo. Pare che molti vacanzieri che si sono rivolti al sito Airbnb per prontare una casa siano stati brutalmente truffati da alcuni malfattori, i quali facevano prenotare ai malcapitati delle case che in realtà non esistevano.
Nonostante ciò, il sito cerca comunque di proteggere gli utenti, facendo sì che si eviti perentoriamente il contatto diretto con gli host al di fuori dei suoi sistemi di posta. In questo modo si prova a scoraggiare le attività fraudolente, ma comunque molti utenti ci cascano. Infatti, i malfattori cercano di inserire un indirizzo mail dove contattarli, magari anche nella foto della proprietà o nella descrizione, convincendoli che, se verranno contattati, ci sarà uno sconto extra per loro.

 

Airbnb: evitare le truffe è semplice, basta sapere essere informati

Evitare le truffe su Airbnb, ma anche in altre situazioni, non è difficile, basta essere informati e sapere come agiscono queste persone. La prima cosa da tenere in considerazione è quella di evitare a tutti i costi di pagare gli host con bonifico bancario. Spesso coloro che sono disonesti cercheranno di proporvelo, ma verrete indubbiamente truffati. Spesso, i malcapitati vengono rindirizzati anche su siti alquanto strani, uno di questi e 5aribnb.com o simili.

Un altro accorgimento che possiamo tenere in considerazione è quello di fare la ricerca inversa delle immagini su foto che ritraggono la proprietà. Quindi, sarebbe opportuno andare su Chrome e ricercare le immagini della villa/appartamento che stiamo prenotando. Molti truffatori sono stati scoperti in questo modo, poiché usavano per molti elenchi la stessa foto. Infine, occhio alle recensioni, potrebbero dire molto di quell’host.