NasaPerché gente ricca dal calibro di Jeff Bezos o Elon Musk stanno andando nello spazio? Le critiche dovute a questa scelta sono in continuo aumento. Una tale quantità di soldi investita per andare nello spazio è reputata più uno spreco che altro dalla maggior parte della popolazione.

Il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, ha portato a termine il suo viaggio inaugurale nello spazio a bordo di un razzo Blue Origin con altre quattro persone, un’impresa che spera segnerà l’alba dell’era del turismo interstellare. Il velivolo utilizzato, il razzo New Shepard, è completamente automatizzato, non richiede personale addestrato per funzionare. Il lancio ha avuto luogo il giorno del 52° anniversario dell’atterraggio sulla luna dell’Apollo 11, raggiungendo un’altitudine di circa 66 miglia prima di tornare sulla terraferma, il tutto entro 10 minuti.

Jeff Bezos: il viaggio nello spazio più criticato fino ad ora

Il lancio è stato preceduto da 15 voli di prova di successo dell’azienda dal 2015 e realizza il sogno di una vita per Bezos. Le sue imprese arrivano anche nove giorni dopo che l’avventura spaziale di Richard Branson, con Virgin Galactic, ha preso forma nel New Mexico con la navicella Unity raggiungendo un’altezza di 55 miglia dal suolo. Un risultato che Jeff Bezos ha spazzato via sostenendo che per andare davvero nello spazio bisogna raggiungere la Linea Karman.

Nel frattempo, il CEO di Tesla, Elon Musk, sta continuando a sviluppare progetti in proprio con SpaceX, twittando aggiornamenti regolari sui progressi del suo ultimo prototipo di Starship, l’SN16. Musk ha l’ambizione di lanciare più passeggeri possibile su Marte entro il 2024. Attualmente ha il campo tutto per sé, senza alcuna agenzia governativa o concorrente privato in corsa per sfidare il suo obiettivo di essere il primo a raggiungere il Pianeta Rosso.

Come giustificano i loro progetti Musk e Bezos?

“Se il veicolo non è sicuro per me, non è sicuro per nessuno. Non abbiamo mai corso. Abbiamo fatto un passo alla volta, siamo pronti”. Queste sono state le ultime parole di Bezos poco prima di partire, ne è valsa davvero la pena? Per molti raggiungere lo spazio non ha a che fare con la crescita personale e correre rischi e soprattutto con l’espansione degli orizzonti dell’uomo.

Musk, invece, a differenza di Jeff Bezos, ha parlato di ricerca di eventuali minacce esistenziali durante una conferenza in Messico nel 2016. Per Musk, il futuro della specie umana è rimanere sulla Terra in attesa dell’estinzione a meno che stabiliamo nuove colonie altrove per aumentare le nostre possibilità di sopravvivenza. “Dobbiamo avere una grande base permanentemente occupata sulla Luna. Quindi, costruire una città su Marte e diventare una civiltà spaziale”, ha dichiarato durante una conferenza lo scorso aprile.