IPTV: nuove condanne e multe da pagare, 2000 utenti nei guai per Sky gratis

Tutto ciò che riguarda la pirateria purtroppo risulta dannoso per gli utenti oltre che per i grandi licenziatari che ormai sono in affanno da anni. Gli abbonamenti, soprattutto quelli IPTV, stanno mettendo in crisi il settore, il quale ovviamente non può concorrere a prezzi così bassi. Si tratta infatti di soluzioni che per soli 10 € al mese permettono di avere qualsiasi canale di qualsiasi piattaforma in casa propria. La Guardia di Finanza sta conducendo dell’indagini, le quali sono finalizzati a scoprire tutte quelle organizzazioni che si celano dietro a questo mondo. A quanto pare sarebbero venuti fuori effetti devastanti per il mondo pirata, il quale sarebbe stato costretto a chiudere altre due piattaforme.

L’uso delle VPN ha contribuito alla crescita di questi servizi. Sfruttata in modo legale, una VPN è un servizio consigliatissimo e facile da usare essendo protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attuale, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

 

IPTV: beccate altre due piattaforme tra Italia e Svizzera, cosa rischiano gli utenti

Secondo quanto riportato la Guardia di Finanza con le sue indagini avrebbe scoperto altre due piattaforme, una in Sicilia e una in Svizzera. Queste due sarebbero state ovviamente chiuse all’istante, con i 22 gestori e venditori del servizio che sarebbero ora indagati e pronti a ricevere una sanzione da 2000 a 25.000 euro. Nei guai anche 2000 utenti, i quali dovranno pagare una multa da almeno 1000 €.