blank

Il mondo della telefonia è senza dubbio un impero variegato e sempre ricco di novità, tutto ciò è ormai diventato una routine legata al profondo legame che gli smartphone hanno assunto con la nostra vita e con il tessuto sociale in generale, essi infatti ci consentono di svolgere numerose azioni, dal guardare una serie TV al gestire un conto in banca.

Il mondo della telefonia però nasconde anche un lato oscuro legato a come si adoperano le sue innumerevoli possibilità, nel dettaglio parliamo del rischio a cui si è costantemente esposti di incappare in truffe ben ingegnate per trarre in inganno chi ha tra le mani un cellulare, dal phishing allo smishing passando per il vishing e i malware.

Ovviamente ad attuarle sono truffatori che cercano attraverso tali mezzi di accaparrarsi dati sensibili importanti per poter accedere a conti bancari farciti di denaro da rubare.

 

Ping Call

La nuova truffa che sta colpendo gli utenti si chiama Ping Call, essa parte con un semplice squillo di pochi secondi a cui è impossibile rispondere, generalmente da un numero estero, dopodiché il secondo step si basa sulle vostre azioni, nel dettaglio sul vostro desiderio di richiamare.

Richiamando infatti finirete sotto scacco, la truffa partirà e quando lo capirete sarà troppo tardi, nel dettaglio infatti il numero che chiamerete avrà un canone al minuti di chiamata in ingresso devastante, 10 o 20 euro al minuto, cosa che vi prosciugherà il credito in pochi secondi di chiamata.

Come se non bastasse i truffatori faranno di tutti per tenervi attaccati al cellulare, fingendo suonerie di attesa o interferenze.