Spostarsi e viaggiare potrebbero diventare esperienze completamente nuove grazie al Jet supersonico di Boom che rivoluzionerà il concetto stesso di prendere un aereo.

United Airlines acquisterà 15 degli aerei supersonici cui sta lavorando Boom. Possono raggiungere velocità di 1.300 miglia orarie e ridurre il tempo necessario per volare da New York a Londra in meno di 4 ore. Le immagini promozionali della cabina passeggeri dell’aereo mostrano i passeggeri seduti in sedili singoli grigi e bianchi su entrambi i lati di un corridoio centrale. Ogni area sembra essere rifinita con legno chiaro, con un vassoio e un grande schermo nella parte posteriore di ogni sedile.

“Il primo accordo al mondo per velivoli supersonici a zero emissioni di carbonio è un passo importante”, dichiara il CEO di Boom. I veicoli voleranno a una velocità doppia rispetto agli attuali jet. Dovrebbero essere lanciati ufficialmente nel 2025, per poi iniziare a trasportare passeggeri nel 2029. Boom è stata fondata nel 2014, ha raccolto 270 milioni di dollari di capitale e ora conta 150 dipendenti.

Boom pronta a lanciare il primo Jet supersonico in grado di andare da una parte all’altra del mondo in poche ore

“Tra le potenziali rotte future ci sono NY a Londra in sole tre ore e mezza, NY a Francoforte in quattro ore e San Francisco a Tokyo in sole sei ore. Overture sarà inoltre progettato con opzioni come schermi per l’intrattenimento, ampio spazio personale e tecnologia contactless”. Gli aerei utilizzeranno anche il 100% di carburante sostenibile. Gli esperti affermano che un aereo di questo tipo richiederà probabilmente più carburante per passeggero rispetto a un normale aereo e che il carburante per aviazione sostenibile è già raro.

“È già un mercato molto piccolo e cercare di combinarlo con un aereo che sappiamo brucerà molto carburante mi sembra davvero rischioso“. Boom ha affermato che lavorerà con United per non avere un impatto negativo sulla fornitura di carburante per altri aerei. Gli esperti affermano che le aziende dovranno anche risolvere i problemi con il rumore della cabina, così come il boom sonico che si crea quando l’aereo rompe la velocità del suono.