apophis

Molto spesso veniamo a conoscenza della remota possibilità che alcuni corpi celesti possano effettivamente impattare contro il nostro pianeta. Nella maggior parte dei casi, però, si tratta di asteroidi dal diametro molto esteso e per questo classificati come “potenzialmente pericolosi”, ma le reali possibilità di pericolo sono scarse. In particolare, la NASA ha da poco effettuato dei nuovi calcoli che hanno permesso di dichiarare l’asteroide Apophis non pericoloso e inoffensivo.

 

L’asteroide Apophis è inoffensivo, secondo i nuovi calcoli della NASA

L’asteroide 99942, noto più comunemente come Apophis, è stato scoperto nell’anno 2004 e da allora è stato classificato come “potenzialmente pericoloso”. Secondo i precedenti studi, questo corpo celeste avrebbe dovuto sfiorare il nostro pianeta nel 2029 e nel 2068 avrebbe addirittura potuto rischiare di colpirlo. Come già accennato, però, i nuovi calcoli effettuati dalla NASA hanno finalmente scongiurato questa eventualità.

Nello specifico, durante la giornata del 5 marzo 2021 (quando il corpo celeste si è trovato vicino al pianeta) i ricercatori e gli scienziati hanno potuto effettuare dei nuovi calcoli più accurati e hanno potuto calcolare con più precisione la stima dell’orbita di Apophis attorno al Sole. In questo modo, è stato possibile escludere qualsiasi eventuale impatto nel 2068 contro la Terra e anche nei 100 anni successivi.

Davide Farnocchia, ovvero lo scienziato italiano al Cneos, ha così dichiarato: “Grazie alle recenti osservazioni ottiche e radar, l’incertezza dell’orbita di Apophis è collassata da centinaia ad appena una manciata di chilometri, proiettata al 2029. Questa molto migliore conoscenza della sua posizione nel 2029 fornisce maggiore certezza sulla sua traiettoria futura, quindi possiamo cancellare Apophis dalla lista di rischio. Un impatto nel 2068 non è più nel campo delle possibilità e i nostri calcoli non mostrano nessun rischio di impatto per almeno i prossimi 100 anni”.

VIArepubblica.it
FONTEwww.nasa.gov