truffe luce e gas

Oltre al periodo che già di per sé è molto difficile, è stato riscontrato un forte aumento di tentativi di truffa da parte di malviventi che cercano davvero in tutti i modi di percepire denaro con tecniche varie esercitate alle nostre spalle. Senza ombra di dubbio, uno dei settori più colpiti in assoluto è quelli riguardante il consumo di bollette di luce e gas. Scopriamo di seguito cosa sta accadendo.

 

Truffe Luce e Gas: ecco le truffe più diffuse

csttaranto.it, insieme ai suoi esperti, ha individuato le modalità di truffa principali in bolletta che possono essere messe in atto da questi malfattori. Ecco di seguito i vari casi:

Chiamate da call center finti

I malfattori si fingono impiegati dei principali fornitori nazionali di energia, i quali vi chiameranno e, usando delle scuse o frasi ingannevoli, cercheranno di carpire i vostri dati personali. Inoltre, molte volte le telefonate sono ad orari non proprio consueti, e si rivolgeranno a voi con dei toni insistenti e talvolta incomprensibili. È importante ricordare che nessuna compagnia di elettricità o energia vi chiederà mai dati personali e quelli inerenti la carta di credito.

Phishing e presunti errori in bollette vecchie

Tutto ciò che riguarda dei rimborsi ottenibili tramite la comunicazione di dati personali, oppure degli insoluti a vostro carico su bollette vecchie e da regolarizzare, sono spesso tentativo di truffa. Inoltre, è doveroso controllare sempre l’indirizzo mail da cui vi è stato inviato il messaggio prima di effettuare qualsiasi tipo di pagamento o trasferire i propri dati.

 

Visite porta a porta

C’è la possibilità che un finto agente potrebbe suonare al vostro campanello e chiedervi di vedere le ultime bollette o di controllare il vostro contatore del gas al fine di regolare la forniture o per analisi routinarie. Così facendo, i truffatori giocano sul sicuro, essendo che l’attività di controllo dei contatori è un’azione che viene attuata realmente dalle aziende.

Dunque, come divincolarci da questa truffa? Basterà chiedere il tesserino di riconoscimento con la relativa matricola del tecnico così da verificare se il controllo era davvero previsto o meno.

 

Pubblicità non reali

C’è sicuramente qualcosa che non va nel momento in cui ricevete un’offerta che vi sembra fin troppo conveniente e poco trasparente. Di fatto, c’è la possibilità che si possano nascondere raggiri, truffe o clausole molto sconvenienti. È consigliabile controllare sempre andando a chiamare la compagnia energetica e verificando le offerte su un comparatore di prezzi online.

 

Truffa via SMS

Alcuni fini operatori potrebbero raggirarvi con un semplice messaggio sul vostro smartphone. Vi inviteranno, infatti, ad aggiornare la vostra area personale sul sito del vostro fornitore delle utenze di luce e gas, per via di alcune presunte irregolarità. Questi messaggi, di solito, hanno due caratteristiche solite che possono esservi d’ausilio per capire cosa sta accadendo:

  • solitamente hanno in sé un link all’interno del testo, dove vi inviteranno a cliccare per finire un’operazione
  • a queste si deve rispondere d’urgenza al fine di non ricevere more, multe e sanzioni: “a meno che non…si clicchi sul link e si completi la procedura richiesta!”
VIAqds