covid-19Tutti ci siamo posti questa domanda nel 2020 e ancora oggi nel 2021: com’è possibile distinguere il Covid-19 da un semplice raffreddore o la febbre? Di fatto, ci sono delle stagioni più fredde che possono portare a sintomi praticamente quasi uguali al coronavirus. Tuttavia, i virus che vanno a provocare queste malattie sono differenti.

Infatti, quando hai contratto il Covid-19 hai almeno uno di questi sintomi: temperatura alta, tosse continua e secca, perdita o distorsione del senso del gusto e olfatto. Le ultime due sono molto familiari e sicuramente ti sarà capitato varie volte. Quindi, è doveroso fare chiarezza e capire come ci si deve comportare.

 

Covid-19: come distinguere i vari sintomi

Febbre

Di solito, quando abbiamo la febbre si intende una temperatura del corpo che arriva almeno a 37,8 gradi, e ovviamente non è solo il Covid che porta la temperatura ad alzarsi. Tuttavia, è cosa buona e giusta effettuare un test, chiamando prima il tuo medio curante, nel momento in cui sentiamo che la temperatura si sta alzando. È importante rivolgersi prima al medico, poiché ti indicherà se aspettare che la febbre scenda oppure organizzare subito un tampone.

Tosse

Spesso la tosse è un sintomo che viene con la febbre, raffreddore e influenza, e si vanno a sommare anche brividi, mal di gola e dolori muscolari. Come facciamo a distinguere la tosse dal Covid? Di solito, la tosse da coronavirus è molto persistente e può durare anche più di un’ora, con tre o più attacchi durante le 24 ore.

Nel caso in cui dovesse peggiorare e si verifica lo sviluppo di una BPCO (malattia polmonare progressiva), è il caso di chiamare immediatamente un medito. Probabilmente ti consiglierà di effettuare un test.

Olfatto e gusto

I sintomi che si palesano subito se hai il Covid-19, la perdita di gusto e olfatto, anche se in alcuni casi potrebbero essere causati da un raffreddore. Tuttavia, è bene stare attenti e preoccuparsi di fare subito il tampone e di isolarsi.

Starnuti

Starnutire non è un sintomo del Covid, neanche il naso bloccato o che cola, ma è doveroso preoccuparsi nel caso in cui questa situazione dovesse andarsi a sommare ad altri sintomi di cui abbiamo parlato sopra. In tal caso, è giusto fare un test. Nel frattempo, anche se tu decida di non effettuare un test, è bene che tu rispetti tutte le norme di sicurezza.

VIAesquire