Covid 19Scampare ad una pandemia come quella del covid 19 non è cosa facile. Quando si tratta di un virus che si diffonde in modo così subdolo, manifestando i sintomi solo dopo parecchi giorni, è facile, come abbiamo avuto modo di constatare, perdere il controllo della situazione. Benché il Covid 19 sia un problema di dimensioni globali esistono alcuni paesi che sembrano essere riusciti a schivare la pallottola.

Questi paesi, come rende noto l’OMS, a un anno e mezzo dalla scoperta del Covid 19, non hanno ancora registrato un solo caso. I paesi in questa speciale lista sono quattordici; due di questi però, Corea del Nord e Turkmenistan, lasciano più di qualche perplessità. Entrambi infatti sono governati da regimi noti per la scarsa accuratezza, per non dire per la manipolazione, dei dati forniti alla comunità internazionale.

Covid 19: i paesi che hanno evitato la pandemia

 

Esclusi dal discorso i due casi particolari sopracitati, gli altri paesi che non sono entrati in contatto con il Covid 19 sono isole, spesso a molte miglia di distanza dalla costa, che hanno fin da subito applicato una politica di forte controllo degli ingressi. Tra questi paesi ad esempio le isole Cook, arcipelago situato a 3’000 chilometri dalla costa neozelandese.

Per difendersi dal Covid 19 è stata imposta una rigida quarantena a tutti coloro facciano ingresso nell’isola. Discorso simile per l’arcipelago Palau, 300 isole a largo delle Filippine e per l’isola di Sant’Elena. Paesi come Tonga e Tuvalu invece hanno deciso di chiudere porti e aeroporti oltre che adottare stringenti lockdown. Lo stesso Nauru, il terzo paese più piccolo del mondo, è riuscito ad evitare l’ingresso del Covid 19 sul proprio territorio.