spesa online

In questo periodo dove uscire significa mettersi a rischio di contagio la spesa online è diventato uno strumento alternativo per fare acquisti di beni non solo per la cura personale, ma anche alimentari.

Quindi fare la spesa online è davvero conveniente?

 

Spesa online quando è conveniente e a cosa prestare attenzione

Se si pensa alla praticità e al tempo che si risparmia, fare la spesa online conviene sicuramente. Si possono scegliere i prodotti con calma, magari confrontandone i prezzi. Si evitano lunghe attese al parcheggio, innumerevoli giri tra le corsie in cerca di quell’articolo che non si riesce proprio a trovare e la tanto odiata fila alla cassa. Anche per chi ha difficoltà a muoversi da casa è un bel passo in avanti. Infine ecco consegnata la spesa direttamente a casa senza dover fare fatica a caricare e scaricare l’auto.

Ma sotto l’aspetto economico si tratta di una scelta conveniente?

Non in tutti i casi risulta conveniente fare la spesa online. Amazon Pranty, per esempio, non sempre garantisce il miglior prezzo sui prodotti che solitamente si acquistano al supermercato. Inoltre proprio durante la scorsa estate, l’Antitrust aveva avviato un’indagine volta a capire il motivo di alcuni aumenti proprio sui beni di prima necessità a fronte della pandemia.

Non esiste solo Amazon per poter fare la spesa online. Diverse catene di Supermercati tra cui Esselunga e Carrefour, per citarne alcune, ormai da tempo offrono questo servizio ai clienti garantendo prezzi trasparenti e offerte identiche a quelle attive nei punti vendita fisici.

In conclusione fare la spesa online è comodo e ha i suoi bei vantaggi. Occorre però fare più attenzione e non sempre affidarsi ai nomi conosciuti nel mondo dell’acquisto online. È sempre meglio dedicare cinque minuti in più a confrontare i prezzi di uno stesso prodotto tanto sarà sempre meno del tempo che ci si può mettere ad andare fisicamente a fare la spesa.