India

Ancora siamo nel pieno della pandemia da COVID-19, ma sembra che le notizie brutte non siano finite. Infatti, sembra che accanto alla COVID-19 causata da SARS-CoV-2 si sia sviluppata, in India, una misteriosa malattia che nel giro di poche ore ha provocato il ricovero di molte persone.

A dare la notizia della diffusione di questa malattia ancora sconosciuta sono degli articoli pubblicati sul The Indian Express e sull’Hindustan Times. Si tratta di una malattia la cui sintomatologia è rappresentata per lo più da vomito, convulsioni, vertigini, forte bruciore agli occhi e fuoriuscita di schiuma dalla bocca. Le vittime di questa strana patologia sarebbero soprattutto i bambini alcuni dei quali con un’età al di sotto dei 4 anni. L’epicentro dal quale la malattia ha iniziato a manifestarsi e a diffondersi è la città di Eluru, situata nel distretto Godavari occidentale (India).

Una malattia dalle origini ignote potrebbe minacciare la sicurezza mondiale

All’inizio il personale medico indiano ha ipotizzato si potesse trattare di una contaminazione ad esempio, delle acque o all’inquinamento atmosferico presente in India. Entrambe le ipotesi, però, non hanno avuto alcun tipo di riscontro con i casi clinici esaminati. Nel frattempo campioni di sangue e alcuni tamponi sono stati sottoposti a dettagliate analisi di laboratorio per cercare di fare chiarezza sulla questione. La cosa sorprendente è che le persone che hanno sviluppato questa malattia erano tutte negative alla COVID-19. Dunque, con certezza, si può escludere il coinvolgimento di SARS-CoV-2 nel quadro clinico di questi pazienti.

Ciò che ha preoccupato in modo particolare le autorità ed i sanitari indiani è il fatto che nel giro di poche ore, centinaia di persone si sono ammalate e molte di queste sono state ricoverate. Non tutti, però, hanno manifestato la malattia con la stessa gravità infatti, più di 100 persone hanno già lasciato gli ospedali. Bisognerà seguire attentamente questa situazione che, per il momento, sembra coinvolga soltanto l’India. Non bisogna abbassare la guardia per nessun motivo poiché potrebbe accadere che accanto alla pandemia da COVID-19 in corso se ne sviluppi un’altra le cui origini sono, ad oggi, altrettanto sconosciute al mondo scientifico.