canone raiIl canone Rai 2021 sarà gratis per moltissimi utenti, in questi giorni si stanno riaprendo le possibilità di richiedere l’esenzione dal pagamento di una delle tasse più odiate e deprecate d’Italia, ma attenzione, non tutti avranno le stesse possibilità di accesso.

Quando parliamo di canone Rai 2021, tanti di noi iniziano a storcere la bocca, per lungo tempo è un’imposta che è stata evasa il più possibile, nell’ottica appunto di evitarne il pagamento, commettendo nel contempo un reato. Per evitare situazioni di questo tipo, il Governo l’ha oggi imposta obbligatoriamente nelle bollette dell’energia elettrica, attivandola su ogni nuovo contratto, con la supposizione di possesso di un’apparecchiatura televisiva.

 

Canone Rai 2021: gli esenti

Di base tutti la devono pagare, però è bene sottolineare che esistono categorie di utenti che hanno la possibilità di richiederne l’esenzione completa, eccole nel dettaglio:

  • Possessori di una seconda (o più) casa: il canone Rai è una tassa che deve essere pagata solo una volta a famiglia, ciò sta a significare che se l’utente possiede più abitazioni, dovrà pagarla solamente su quella di residenza.
  • Over 75: gli utenti che hanno compiuto almeno il 75esimo anno di età hanno diritto all’esenzione, solo se il reddito famigliare annuo non supera gli 8000 euro, e sopratutto se nello stato di famiglia non risultano altre persone con un reddito proprio (che non siano collaboratori o badanti).
  • Non possessori di un televisore: gli utenti possono anche dichiarare di non possedere un televisore, ma non provate a fare i furbi, se scoperti rischiate una pena detentiva.

L’esenzione, nel caso in cui rientraste in una delle suddette categorie, non è automatica, sarà necessario scaricare il modulo dal sito dell’Agenzia delle Entrate e presentare la domanda.