Fine del Mondo: secondo gli scienziati l'apocalisse non è poi così lontana

Tematiche come la fine del mondo non possono di certo mancare in un anno tanto complicato. Durante questo possiamo dire che non ci siamo fatti mancare nulla: a partire dal crollo di ponti, fiumi straripati, svariati terremoti e alluvioni, incendi e pandemie, per poi arrivare al conseguente decesso di migliaia di persone. È inevitabile dunque pensare ad una presunta apocalisse giunta fin troppo presto. Quale potrà essere la possibile causa della fine di tutto? Scopriamolo insieme a denti stretti.

 

Fine del Mondo: dalla morte del Sole ai Buchi Neri

  • La morte del Sole: Il motivo per cui il nostro pianeta, con tutta probabilità, finirà il proprio ciclo vitale è legato al Sole. Le ipotesi sono due: da una parte il Sole si spegnerà lentamente, lasciando il pianeta nelle grinfie della galassia e alla conseguente fine del mondo. La seconda opzione invece è che il pianeta venga completamente agglomerato dal Sole nel caso in cui questo si trasformi in una Gigante rossa.

 

  •  Raffreddamento del nucleo: Ciò che potrebbe anche provocare il silenzio della Terra è il raffreddamento del nucleo. Tale evento causerebbe il disfacimento della magnetosfera che ci protegge dai venti solari; senza di essa il nostro Pianeta diverrebbe una landa arida molto simile a Marte.

 

  • Il passaggio di un buco nero: Senza dubbio l’idea più epica in assoluto vede protagonista il buco nero. Se il viaggio della Terra nell’universo dovesse incrociare la strada di un buco nero le conseguenze diverrebbero definitive. Se ci pensate, un buco nero delle dimensioni di un satellite sarebbe in grado di assorbire l’intero pianeta nonostante l’orizzonte degli eventi portando alla fine del mondo.