profezie mayaNostradamus è stato il più grande astrologo e profeta francese del XV secolo. Fin da quegli anni quello che è passato alla storia come il “Maestro delle Profezie” ha saputo anticipare il futuro con avvenente semplicità. Le sue parole giungono ai giorni nostri sotto forma di incredibili ed assurde conferme. Sembra proprio che il virus del 2020 indicato come “la grande peste” si possa essere configurato come il Coronavirus. Scopriamo di più al riguardo.

 

Coronavirus e Nostradamus: ecco cosa dicono le antiche profezie

Non causerà l’Apocalisse ma è innegabile che il Sars-Cov2 stia facendo degenerare la situazione in chiave socio-economica. Il profeta lo aveva ascritto anzitempo nei suoi diari, dove la possibilità di una crisi pandemica mondiale era passata in sordina fino a questo momento.

Unitamente ai chiari riferimenti a quello che tutti noi conosciamo oggi come Covid ci sono anche quelli relativi al dissesto del pianeta in chiave natura. Uragani negli USA e inondazioni in Europa sono state indicate nelle lettere di Nostradamus come una delle piaghe che l’uomo dovrà affrontare nel ventunesimo secolo.

Entro il 2025 è attesa anche una ipotetica Terza Guerra Mondiale tra due non meglio precisate super potenze mondiali che si contenderanno la scena su fondati presupposti di dissidio religioso e politico. Gli attacchi terroristici sono stati etichettati quale possibile causa scatenante di un conflitto che speriamo di non dover conoscere mai.

Ma in tutto questo sembra ci possa essere anche spazio per una vita serena che dal 2031 potrebbe concretizzarsi con una aumento dell’aspettativa di vita. Secondo le scritture, infatti, il progresso della medicina potrebbe condurci ad una vita oltre i 100 anni. Lo scopriremo presto, o forse no?