immuni

Con il nuovo DPCM dello scorso 18 ottobre sono state introdotte alcune novità rivolte ad arginare ancor di più il numero dei contagi dovuti al Coronavirus. Le novità introdotte riguardano anche Immuni, ovvero l’applicazione promossa dal Ministero della Salute per contrastare l’avanzare della pandemia. Nello specifico, secondo quanto è emerso a breve potrebbe essere obbligatorio scaricare l’applicazione in questione.

 

Scaricare Immuni potrebbe essere molto presto obbligatorio

Lo scorso 18 ottobre il premier Conte ha presentato il nuovo DPCM con il quale ha deciso di introdurre nuove misure restrittive per contenere i contagi nel nostro paese. Oltre a questo, ci sono state delle novità anche per quanto riguarda l’applicazione Immuni. Secondo quanto è emerso, infatti, sembra che il premier stia valutando di rendere il download di quest’ultima praticamente obbligatorio per tutti i cittadini. Il motivo, ovviamente, risiede nell’incessante aumento del numero di persone contagiate dal Coronavirus rilevato nelle ultime settimane. Al momento, comunque, non vi è ancora nulla di certo e ufficiale riguardo a questa decisione, anche se potrebbe comunque essere così a breve.

Sempre riguardo ad Immuni, con il nuovo DPCM è stato reso obbligatorio per le Asl il caricamento nel sistema centrale del codice di segnalazione di positività dell’app. Bisogna comunque ammettere che attualmente non vi è stato un corretto funzionamento di questo codice di positività in tutte le regioni italiane. Nei giorni scorsi, infatti, ci sono state alcune segnalazioni nella Regione Veneto riguardanti un malfunzionamenti del sistema di segnalazione di positività, anche se la dottoressa Fracncesca Russo ha già confermato che la situazione verrà risolta nel corso dei prossimi giorni.