Apple, iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPad Air 2020, SoC, A14 Bionic

Nei giorni scorsi Apple ha finalmente sollevato il sipario sulla famiglia iPhone 12. I quattro device sono tutti spinti dal SoC A14 Bionic, il processore più potente mai creato dall’azienda della Mela. 

Tuttavia, i nuovi smartphone non sono i primi device su cui questo SoC ha fatto il proprio debutto. Apple infatti ha presentato circa un mese fa la quarta generazione di iPad Air. Anche la versione 2020 del tablet è spinta dal SoC A14 Bionic.

Secondo un recente report di AnTuTu, sembra che a parità di SoC, i nuovi iPad Air possano contare su prestazioni maggiori rispetto agli iPhone 12. I punteggi ottenuti sulla piattaforma di benchmark lasciano poche interpretazioni.

iPad Air 2020 VS iPhone 12, sfida interna in casa Apple

Il nuovo iPad Air 2020 ha totalizzato complessivamente 660.038 punti. In particolare il punteggio assegnato alla CPU è di 183.817 mentre quello ottenuto dalla GPU è di 261.927 punti. Il device utilizzato per la prova è caratterizzato dal numero di modello iPad 13.1, con software iPad OS 14.0.1, 4GB di RAM e 256 di memoria interna.

Per quanto riguarda iPhone 12 invece, il punteggio globale totalizzato è di 564.899 punti. In questo caso la CPU ha registrato 167.894 punti, un valore inferiore quasi del 10% rispetto ad iPad Air 2020. Anche la GPU non ha mostrato le stesse performance, fermandosi soltanto a 201.085 punti. La memoria RAM disponibile su iPhone 12 è di 4GB come per il tablet di Cupertino.

A giudicare da questi risultati sembra che il SoC A14 Bionic sia sfruttato meglio da iPad che non da iPhone. Infatti questa differenza di prestazioni si riscontra anche nel test UX che vede il tablet raggiungere 97.026 contro i 90.243 punti dello smartphone. 

Una seconda ipotesi potrebbe essere un leggero downclock del SoC da parte di Apple per gestire meglio la dissipazione termica e la batteria su smartphone. Al momento l’azienda non ha espresso il proprio parere in merito, quindi bisognerà aspettare ulteriori test.