dpcmCon l’arrivo della stagione autunnale la curva epidemiologica del Covid 19 è tornata a salire, ecco dunque in arrivo un nuovo DPCM con le nuove norme per cercare di arginare la crescita del contagio. Il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dovrebbe diventare ufficiale martedì; subito dopo il confronto con le Regioni e gli enti locali, l’entrata in vigore è prevista invece a partire dal 15 ottobre. Come per i mesi passati l’applicazione delle nuove norme dovrebbe essere nazionale, con le regioni che potranno aumentare, ma non diminuire, le restrizioni.

Arrivano contemporaneamente le nuove indicazioni del comitato tecnico scientifico che ha deciso di abbassare il periodo di quarantena da 14 a 10 giorni; inoltre in caso di asintomaticità si potrà riprende a circolare liberamente dopo 21 giorni anche in caso di persistenza della positività. L’ultima novità sul protocollo riguarda i tamponi, ne basterà uno per essere dichiarati guariti.

Nuovo DPCM: cosa prevederà il nuovo decreto

 

Tornando alle nuove norme del DPCM prossimo alla pubblicazione appare scontata una decisa stretta alla movida notturna con il divieto di assembramento davanti ai locali e la chiusura imposta entro le ore 24. Molto probabile lo stop a gli sport amatoriali di contatto, quindi anche il calcetto.

Dovrebbe essere imposto anche un limite di partecipanti a gli eventi pubblici al chiuso, fissato a 1’000 persone. Il DPCM prevede novità in arrivo anche per quanto riguarda l’uso della mascherina che sarà sempre obbligatoria anche durante gli incontri con familiari non conviventi. Addirittura dovrà essere utilizzata la mascherina anche quando si dovesse praticare attività motoria all’aperto. Sembra invece scongiurata, almeno per il momento, l’ipotesi di un nuovo lockdown.