luce e gasQuella della quarantena è stata una dura prova per il nostro benessere sociale ed economico. Tanti hanno perso il lavoro ma le bollette sono arrivate comunque anche per Luce e Gas. Tante le famiglie in stato di disagio che hanno trovato conforto negli sconti ARERA che hanno concesso alcuni importanti bonus sui conti mensili delle componenti energia. Mentre alcuni hanno sfruttato metodi poco ortodossi per risparmiare sono arrivati gli incentivi con le nuove condizioni espresse all’interno del sito ufficiale dell’associazione.

Qui s seguire scopriremo come sia possibilità ridurre le bollette accedendo alle componenti taglia prezzo per famiglie aventi ben determinati requisiti.

 

Bonus Gas

Per avere lo sconto sulla componente Gas occorre avere:

  1. nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  2. famiglia con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  3. nucleo familiare titolare del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza;
  4. misuratore gas di classe non superiore a G6 (la classe del misuratore è collegata alla quantità di gas che può essere trasportata in un punto di fornitura e distingue le utenza domestiche da quelle di tipo industriale o commerciale. Questo parametro viene verificato dal distributore).

Bonus Luce

Per quanto riguarda lo sconto elettrico, invece, è necessario:

  1. appartenenza ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  2. appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  3. nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza

In tal caso lo sconto varia in relazione alla compresenza di uno o più elementi del nucleo familiare secondo questo elenco:

  • Numerosità familiare 1-2 componenti: € 125
  • famiglie da 3-4 componenti: € 148
  • nuclei familiari con oltre 4 componenti: € 173