fibra ottica

Avere una connessione a internet nel 2020 è diventato, oltre che una cosa a dir poco normale, anche necessaria, tramite essa infatti, oltre che a poter godere di tutte le illimitate possibilità offerte dal web, dall’entertainment all’e-commerce, con la possibilità di svolgere anche attività più serie come smart working ed e-learning.

Ovviamente ciò mette in luce appunto come avere una connessione affidabile, efficiente e prestante sia di primaria importanza, gli attuali standard, ovvero fibra e 5G, offrono tutto ciò che serve, ciò nonostante però non riescono ancora a coprire ogni punto del globo terrestre, lasciando così delle zone definite aree scoperte.

Nel caso vi trovaste a vivere proprio in una di quelle zone, dovreste limitarvi ad una connessione lentissima e a dir poco inaccettabile, problema però risolvibile con un’altra tipologia di rete ancora poco conosciuta, quella satellitare, vediamola insieme.

Il futuro delle reti internet

La rete satellitare non è molto diversa da quella che conosciamo, l’unica differenza sta nel fatto che, a fare da mediatore tra host e base internet vi è un satellite in orbita a 32.000Km, il quale trasmette e riceve dati col vantaggio di avere una copertura sostanzialmente globale.

Le premesse sono ottime, infatti perfino il patron di Tesla Elon Musk ha deciso di puntare su tale connessione, ah infatti lanciato il suo progetto definito Starlink che nell’arco di dieci anni creerà una fitta ragnatela internet satellitare che eliminerà ogni punto scoperto nel globo.

Se quindi vivete in una zona senza 5G o fibra, valutate attentamente la possibilità di installare una rete satellitare.