googleSi è molto parlato dei famosi SMS 2.0, qualcosa che va ben oltre il concept tradizionale dei messaggini limitati a soli 160 caratteri. La nuova versione non cede più il passo agli MMS per l’aggiunta di contenuti multimediali e lettere. Non si fa sottomettere nemmeno da WhatsApp e Telegram, cui risponde con un sonoro aggiornamento molto discusso da tutti.

Le indiscrezioni si sono intensificate nel corso dell’ultimo anno che ha fatto partecipi gli internauti di una rivoluzione capeggiata dalle evoluzioni tecniche del 5G e dalle nuove app di comunicazione segreta. Tutti hanno pensato che gli SMS 2020 potessero essere soltanto la solita minestrina alternativa concepita da Google per ritagliarsi una misera fascia di utenza adepta al nuovo sistema. Sbagliato. Chi attiva la nuova app non torna più indietro dopo averla scoperta con tutte le sue eccellenti funzioni. E si parla di miliardi di utenti. Ecco come attivare e perché risulta essere particolarmente vantaggiosa.

 

SMS: la nuova versione abbatte WhatsApp e Telegram con un’ondata di novità

In una sola frase? Chat complete senza connessione. In realtà la connessione c’è ma non si basa sull’utilizzo delle reti mobili o WiFi come avviene per le dirette concorrenti. Nessun server governo il servizio che consente di scambiare non solo semplici messaggi ma anche immagini, video e documenti di ogni tipo. Si utilizza il 2G, ed ecco il motivo per il quale gli operatori sono stati reticenti nell’abbandonare questa vetusta tecnologia. Si sta per dire addio al 3G ma non al segnale GSM, che causa collaudate specifiche potrà garantire un uso più che idoneo delle funzionalità di piattaforma.

Grazie ad una copertura globale prossima al 100% si potrà avere la certezza che il messaggio giunga sempre e comunque a destinazione. Le spunte di lettura arriveranno come per WhatsApp, a conferma che la comunicazione ha raggiunto il diretto destinatario. Non più messaggi blandi ma vere e proprie finestre di chat che gli utenti possono arrivare sul proprio telefono con il bene placido del proprio gestore. senza la sua approvazione, infatti, non è possibile procedere. Basta controllare le Impostazioni dell’app Messaggi Android e scoprire se il servizio risulta in stato ativo da “Funzionalità Chat”.